Donne e false accuse. Denunciato dalla madre che lo accusa di aver preso la bambina contro la sua volontà, minacciando anche le maestre dell’asilo: tutto falso.

gli stessi testimoni della sedicente persona offesa hanno ricostruito una vicenda completamente diversa da quella narrata dalla donna.

di Carmelo Amato

Ancora false accuse. Accusato dalla ex moglie di sottrazione di minore. Assolto con formula piena, per non aver commesso il fatto.

Le accuse riguardavano, come capita spesso, le controversie di una coppia separata in merito alla frequentazione con la figlia.

Secondo ciò che riferisce l’articolo, sembra una trappola costruita appositamente per nuocere all’ex: i genitori si scambiano diversi messaggi per concordare come e quando il padre avrebbe potuto prendere la figlia a scuola e tenerla con sé.

Il padre si comporta come concordato, ma viene denunciato dalla madre che lo accusa di aver preso la bambina contro la sua volontà, minacciando anche le maestre dell’asilo.

Tutto falso. Dice l’articolo: “il difensore dell’imputato in sede dibattimentale ha smontato tutte le accuse sostenute dalla donna, dimostrando che tutto quanto sostenuto dalla stessa non rispondeva a verità (…) inoltre, esaminando gli stessi testimoni della sedicente persona offesa che si è costituita parte civile, ha ricostruito una vicenda completamente diversa da quella narrata dalla donna. In pratica l’accusatrice è stata smentita dai suoi stessi testimoni, tra i quali le maestre che hanno fatto emergere che mai nessuna costrizione avevano subito dall’uomo per la consegna della bambina”.

Leggi la notizia su Sicilians

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu