Donne e false accuse. La 1° puntata di oggi: nel 2019 noto dj accusato da una ballerina di aggressione e lesioni, nel 2022 assolto perché il fatto non costituisce reato.

La rubrica “false accuse di donne”: la puntata di oggi.

Nel 2019 noto dj accusato da una ballerina di aggressione e lesioni.

Nel 2022 l’uomo viene assolto dal Tribunale perché il fatto non costituisce reato.

Siamo a Corridonia, nel maceratese. Per non cadere in interpretazioni errate: non è che non sia reato spintonare una ballerina, o una donna in generale. Ciò che il Tribunale di Macerata ha riconosciuto non essere reato è la legittima difesa, difendersi cioè da un’aggressione. La sedicente vittima sosteneva di essere stata aggredita dal dj: lei aveva chiesto insistentemente un pezzo lento e lui avrebbe reagito spingendola a terra. Conseguenza della caduta: una costola rotta. Il presunto aggressore ha invece dimostrato di essere lui l’aggredito: la ragazza lo stava minacciando con un coltello e la spinta, che in effetti c’è stata, aveva il legittimo scopo di allontanare da se’ la minaccia. Insomma il classico “mi sono solo difesa”, tanto frequente nella casistica femminile, stavolta trova applicazione a ruoli invertiti.

L’uomo era imputato al tribunale di Macerata. La difesa (avvocato Sergio Del Medico, in foto) ha sostenuto che si trattò di legittima difesa. I fatti erano avvenuti in un night club

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu