Donne violente e false accuse. Accoltella il compagno e tenta di accusare un misterioso sconosciuto, tutto falso: arrestata, è lei la colpevole.

I fatti nel casertano… Dall’esame delle telecamere è invece emerso che la vittima era uscita di casa già sanguinante e nessun’ altra persona era entrata o uscita da quell’abitazione.

Siamo a Villa Literno, nel casertano. Aggiornamento sui fatti di sangue del 1 giugno scorso. Per il tentato omicidio del proprio compagno la donna tentato di accusare un misterioso sconosciuto che avrebbe pugnalato l’uomo appena uscito dalla casa.

i carabinieri della Stazione di Villa Literno, attivati dal personale “118”, sono intervenuti in via Firenze, nel comune di Villa Literno, per segnalata presenza di un uomo ferito da arma bianca. Sul posto, i militari dell’Arma hanno effettivamente trovato un 35enne inginocchiato e sanguinante da ferite alla schiena e all’altezza della spalla sinistra.

Dall’esame delle telecamere di sorveglianza è invece emerso che la vittima era uscita di casa già sanguinante e che nessuna altra persona era entrata o uscita da quell’abitazione. All’interno dell’abitazione i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato, tra le altre cose, un coltello da cucina e un cuscino intrisi di sangue. La donna è stata arrestata per tentato omicidio e condotta alla Casa Circondariale di Pozzuoli (NA): è lei la colpevole.

Accusa sconosciuto del tentato omicidio del compagno ma è lei la colpevole – Il Meridiano News

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu