DRAGONI / ALIFE. Ponte Margherita, iniziate stamane le prove di verifica sulla tenuta e la pericolosità della struttura: dureranno fino a giovedì mattina.

dragoni ponte margherita prove tecniche 600x300“La nostra iniziativa è tesa ad affiancare la Provincia – ammette il Sindaco Lavornia – così da offrire un supporto ulteriore alle verifiche già in atto”.

Stamane, come da programma, sono iniziate le prove tecniche di verifica sulla tenuta della struttura del Ponte Margherita sul fiume Volturno, confine naturale tra i territori comunali di Dragoni ed Alife. Dureranno tre giorni, fino a giovedì mattina, le ispezioni dei tecnici,  incaricati dall’ente provincia di Caserta, guidata dal Sindaco di Alvignano, Angelo Di Costanzo, ed autorizzati dal Ministero delle Infrastrutture e trasporti. Saranno effettuati carotaggi sui piloni portanti del ponte, sulle arcate e principali e secondarie: i campioni saranno analizzati da un centro specializzato, i cui risultati si sapranno tra non meno di 30 giorni, quindi a fine del prossimo mese di febbraio. Scopo delle ulteriori indagini è valutare il grado di resistenza dei materiali con cui è stata realizzata l’imponente opera pubblica nell’immediato dopoguerra, (1946, ben 70 anni fa). All’inizio dei lavori anche il Sindaco di Dragoni, Silvio Lavornia: “Ho incontrato i tecnici e loro ci diranno se il ponte deve restare interdetto al passaggio di auto e pedoni, o se possibile la riapertura anche parziale dello stesso, semmai attraverso un senso unico alternato su una sola delle corsie. Molto dipenderà dagli esiti delle prove, una su tutte quella relativa alla resistenza del calcestruzzo, vecchio di oltre 70 anni e molto povero perchè non antisismico, ne certamente fatto a regola d’arte secondo le norme attualmente vigenti, così come la struttura in ferro, ormai ossidato e privo di interferro, copriferro ed altri accorgimenti”. Lavornia aggiunge che la sua amministrazione ha interpellato un pool di esperti per valutare se siano possibili altre soluzioni al chiusura drastica del ponte.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu