FRANCOLISE. Bilancio preventivo 2016: la cittadina dell’Alto Casertano è la prima in Campania ad aver approvare il nuovo bilancio armonizzato.

francolise-municipio-600Così il Sindaco Gaetano Tessitore: “Abbiamo voluto riorganizzare i tempi dell’azione politica, non inseguendo più i tagli dello Stato ma diventando protagonisti di una nuova stagione di amministrazione della cosa pubblica”.

Nella seduta pre natalizia del 22 dicembre scorso l’assise pubblica del Comune di Francolise ha provveduto ad approvare il Bilancio 2016 – 2018: primo Ente in Regione Campania ad averlo fatto ed uno dei primi in tutt’Italia. “Si tratta di una triplice sfida: politica, contabile ed organizzativa – ha esordito il Sindaco Gaetano Tessitore. Abbiamo voluto riorganizzare i tempi dell’azione politica, non inseguendo più i tagli dello Stato ma diventando protagonisti di una nuova stagione di amministrazione della cosa pubblica. Approvando il Bilancio 2016 a dicembre 2015 diamo vita ad una nuova programmazione che ci vedrà pienamente operativi fin dal 1° gennaio 2015, potendo operare senza i limiti dei dodicesimi ovvero di non poter spendere, più di un dodicesimo del bilancio annuale. Non solo. Diamo modo alla Cittadinanza di poter pagare le tasse ed i tributi con il giusto ritmo, avendo approvato le aliquote IMU e TARI a ottobre 2015. Sul piano contabile si è trattato di una grande sfida – ha aggiunto l’assessore al Bilancio Pasquale Marigliano – in quanto dal 1° gennaio per tutti i Comuni d’Italia prende vita definitivamente la nuova contabilità armonizzata, che obbliga i comuni ad un radicale cambiamento di prospettiva sui conti pubblici, con maggiore trasparenza e maggiore chiarezza”. Queste alcune cifre: entrate tributarie per 2.391.966 euro, di cui circa il 50% costituito da IMU per 1.183.665 euro con aliquota del 9 per mille, mentre sui terreni aliquota del 10,6 per mille); aliquota TASI all’ 1,5 per mille con un gettito previsto per circa 210mila euro. TARI, invece, con una spesa prevista pari a circa 711mila euro; addizionale IRPEF fissata allo 0,8%. “Sul piano organizzativo l’approvazione del Bilancio 2016 rappresenta un radicale cambio di passo – ancora per il Segretario comunale Francesco Nazzaro:Da una parte viene premiata la scelta di avere la figura del Segretario comunale a tempo pieno piuttosto che a tempo parziale consentendomi di avere una cognizione piena ed approfondita della macchina comunale di Francolise, pur essendo arrivato a marzo 2015. Dall’altra ogni area avrà il suo budget fin dal 1° gennaio 2016 potendo erogare i servizi ai cittadini in modo puntuale senza ritardi. L’intera struttura ha pienamente collaborato ma sicuramente il maggior impegno si deve al Responsabile dell’Area Finanziaria Luciano Santagata impegnato in una operazione titanica con il dover predisporre il tutto sulla base della nuova contabilità armonizzata”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu