Luca Abete a Città della Scienza conquista gli studenti con il progetto di solidarietà #NonCiFermaNessuno

non ci ferma nessunoi luca abete città scienzaL’evento si è svolto presso la Sala Newton di Città della Scienza e ha visto coinvolti numerosi esponenti del mondo dell’istruzione, della formazione e della ricerca.

di Antonio Benforte

La carovana dell’ottimismo dell’inviato di Striscia la Notizia ha incontrato i ragazzi delle superiori all’interno del progetto Qualità: Ricerca e Innovazione promosso dal Polo Qualità di Napoli – USR per la Campania. Più di mille studenti coinvolti e tanti pacchi di pasta donati al Banco Alimentare 29 ottobre 2015 – Il Tour #NonCiFermaNessuno con Luca Abete ha fatto tappa a Napoli, nella cornice di Città della Scienza, all’interno della convention del Polo Qualità di Napoli – USR per la Campania, “Progetto Qualità: ricerca e innovazione”. L’evento si è svolto presso la Sala Newton di Città della Scienza e ha visto coinvolti numerosi esponenti del mondo dell’istruzione, della formazione e della ricerca. Luca Abete alle 12 ha entusiasmato gli studenti delle scuole superiori grazie a una originale e coinvolgente “lezione di ottimismo”.L’inviato di Striscia la notizia, partendo dalla sua esperienza personale, ha fornito tanti spunti per affrontare la vita in modo positivo e non arrendersi mai davanti alle difficoltà, rendendo ancora più concreto il grido e l’hashtag che caratterizzano il progetto #NonCiFermaNessuno. Al termine dell’incontro c’è stato il solito mega-selfie di gruppo con tutti gli studenti, ormai divertente chiusura di ogni tappa del tour. L’incontro con Luca Abete è stato introdotto da Angela Orabona, Responsabile Polo Qualità di Napoli-USR per la Campania. “Ormai da tempo mi occupo del tema della legalità, e parlare a una grande platea di giovani come quella presente qui a Città della Scienza è davvero importante” ha commentato Luca Abete. “Si tratta di ragazzi che stanno per diventare maggiorenni e si affacciano sul mondo, hanno bisogno di messaggi forti e di riferimenti concreti per poter affrontare la vita con la giusta motivazione e senza fare errori che potrebbero condizionarli per sempre. Non è semplice, si tratta di una lotta quotidiana per il miglioramento della nostra terra e per dare loro maggiore consapevolezza. Per questo sono qui con #NonCiFermaNessuno, che è un grido di gioia e un messaggio di speranza allo stesso tempo. Attraverso il sito internet e l’app stiamo creando una grande community di persone ottimiste, che possono con pochi click fare beneficenza e donare, grazie al nostro progetto, pacchi di pasta al Banco Alimentare.” Tantissimi studenti entusiasti hanno partecipato fin dalla mattina con contributi sul sito www.noncifermanessuno.net e attraverso l’app ufficiale del tour attraverso cui è possibile inviare un messaggio sottoforma di video, immagine o testo e fare beneficenza. Ottimi i numeri di questa tappa: più di mille studenti coinvolti, centinaia di registrazioni effettuate e soprattutto tantissimi pacchi di pasta donati al Banco Alimentare. Al progetto partecipano anche quest’anno vari partner tra cui: ASUS, il Centro di Ricerca e Servizi Impresapiens – Università La Sapienza, PoliEco, Tecnocasa, Best Western Italia, Pasta Antonio Amato e Pasta Lori, Banco Alimentare, MyWeb School, Uisp, E.b.esse, Radio 105 (radio ufficiale) e Uninews24.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu