MIGNANO MONTELUNGO. Applica una calamita sul contatore dell’Enel per assorbire abusivamente energia elettrica per alimentare il suo agriturismo, arrestato 37 del posto: truffa da 70mila euro.

L’arrestato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

I Carabinieri della Stazione di Mignano Montelungo, in quel centro cittadino, hanno tratto in arresto per furto aggravato un 37enne del posto. In particolare, a seguito di accertamenti effettuati unitamente a personale Enel, è stato appurato che l’uomo, mediante l’applicazione di una calamita sul contatore, si è appropriato abusivamente di energia elettrica per alimentare la propria azienda agrituristica. Tale escamotage ha consentito di ridurre i consumi registrati traendo un beneficio di pari ad € 70.000,00 (settantamila). L’arrestato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato né condiviso con terze parti. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori. *

menu
menu