Paolisi / Moiano / Airola. Sospetti in giro per abitazioni isolate, detenzione banconote contraffatte: i controlli dei carabinieri.

Vasta e diversificata l’operazione di perlustrazione e controllo del territorio condotta nel fine settimana dai Carabinieri della Compagnia di Montesarchio (BN), finalizzata al contrasto dei reati di tipo predatorio, al rafforzamento dell’attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti e al controllo su soggetti sottoposti a misure di prevenzione e di sicurezza. Il servizio, svolto per massimizzare l’attività preventiva e, se del caso, repressiva, ha interessato tanto le vie cittadine quanto le aree rurali delle varie contrade disseminate su tutto il territorio di competenza. Tale attività che ha visto l’impiego di 08 equipaggi automontati composti da 16 militari dipendenti dalla Compagnia, ha consentito di controllare in totale 56 persone di interesse operativo e 31 veicoli, effettuare 09 perquisizioni, elevare 07 contravvenzioni al Codice della Strada, ritirare 01 patente di guida e 03 carte di circolazione, sottoporre a sequestro 03 veicoli, contribuendo così ad innalzare il senso di sicurezza e fiducia nelle Istituzioni da parte della cittadinanza.

Inoltre è stato tratto in arresto:
– in Sant’Agata dè Goti (BN) un 31enne del luogo in esecuzione ad ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Sorveglianza eseguito da militari del locale Comando Stazione CC in quanto lo stesso, agli arresti domiciliari, si era reso responsabile del reato di evasione. Il 31enne, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di Benevento a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

Sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento:

– in Moiano (BN), militari del Nucleo Operativo e Radiomobile – Aliquota Operativa – deferivano in stato di libertà per detenzione di banconota contraffatta, un 20enne del posto in quanto trovato in possesso di una banconota di euro 20,00 contraffatta, poi sottoposta a sequestro;

– in Sant’Agata dè Goti (BN), militari del locale Comando Stazione CC deferivano in stato di libertà una 67enne originaria di Napoli per furto aggravato. Si accertava che la stessa aveva sottratto un telefono cellulare all’interno di una attività commerciale. L’apparecchio venina recuperato e sottoposto a sequestro.

Nel contesto del medesimo servizio:

– in Airola (BN) veniva segnalato dai militari dell’Aliquota Radiomobile all’Ufficio Territoriale del Governo, in qualità di assuntore di sostanza stupefacenti, un 20enne del luogo, sorpreso, a seguito di perquisizione personale, con gr. 1 di sostanza stupefacente del tipo hashish, poi sottoposta a sequestro;

– in Sant’Agata dè Goti (BN) militari del locale Comando Stazione CC durante l’esecuzione dei servizi di controllo del territorio, sorprendevano due soggetti, entrambi pregiudicati della provincia di Napoli e rispettivamente di anni 34 e 54, che si aggiravano a bordo di autovettura nelle zone rurali del comune. Immediatamente controllati si accertava che gli stessi erano gravati da numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. Pertanto, visto che non riuscivano a fornire alcuna plausibile giustificazione circa la loro presenza in zona, venivano allontanati con proposta per l’emissione di foglio di via obbligatorio;

– in Paolisi (BN) militari dell’Aliquota Radiomobile durante l’esecuzione dei servizi di controllo del territorio, sorprendevano un soggetto, pregiudicato di anni 49 e proveniente da Napoli, che si aggirava a bordo di autovettura nelle vicinanze di esercizi commerciali. Immediatamente controllato si accertava che lo stesso era gravato da numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. Pertanto, visto che non riusciva a fornire alcuna plausibile giustificazione circa la sua presenza in zona, veniva allontanato con proposta per l’emissione di foglio di via obbligatorio;

– in Dugenta (BN) militari del locale Comando Stazione CC durante l’esecuzione dei servizi di controllo del territorio, sorprendevano due pregiudicati della provincia di Avellino, rispettivamente di anni 19 e 42, che si aggiravano a bordo di autovettura nel centro del comune. Immediatamente controllati si accertava che gli stessi erano gravati da numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. Pertanto, visto che non riuscivano a fornire alcuna plausibile giustificazione circa la loro presenza in zona, veniva allontanati con proposta per l’emissione di foglio di via obbligatorio;

– in Airola (BN) militari dell’Aliquota Radiomobile durante l’esecuzione dei servizi di controllo del territorio, sorprendevano un soggetto, pregiudicato di anni 26 e residente in Napoli, che si aggirava a piedi nei pressi di esercizi pubblici del comune. Immediatamente controllato si accertava che lo stesso era gravato da numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. Pertanto, visto che non riusciva a fornire alcuna plausibile giustificazione circa la sua presenza in zona, veniva allontanato con proposta per l’emissione di foglio di via obbligatorio;

– in Montesarchio (BN) militari dell’Aliquota Radiomobile durante l’esecuzione dei servizi di controllo del territorio, sorprendevano un soggetto, pregiudicato 30enne della provincia di Napoli, che stazionava nei pressi di istituti di credito del comune. Immediatamente controllato si accertava che lo stesso era gravato da numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. Pertanto, visto che non riusciva a fornire alcuna plausibile giustificazione circa la sua presenza in zona, veniva allontanato con proposta per l’emissione di foglio di via obbligatorio;

– in Dugenta (BN) militari del locale Comando Stazione CC durante l’esecuzione dei servizi di controllo del territorio, sorprendevano due pregiudicati, di anni 30 e 39, rispettivamente della provincia di Campobasso e Benevento, che si aggiravano a bordo di autovettura a ridosso di abitazioni isolate di campagna. Immediatamente controllati si accertava che gli stessi erano gravati da numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. Pertanto, visto che non riuscivano a fornire alcuna plausibile giustificazione circa la loro presenza in zona, veniva allontanati con proposta per l’emissione di foglio di via obbligatorio;

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu