PIEDIMONTE MATESE. Asd Futsal Matese, il sogno continua: la squadra di calcio a 5 cresce e convince.

“Che dire ad una squadra che al comando inizia il campionato e che al comando resiste sino alla fine possiamo solo dire grazie per le emozione. Speriamo solo che il sogno continui”.

Questa sarà la prima parte del resoconto settimanale. Questà pagina è diversa. Questa pagina avrà un solo titolo: COMPLIMENTI. Complimenti a VITTORIO SIMONIELLO. Il Successo è prima di tutto Suo. Il Successo è figlio del Suo amore per questo sport, per questi ragazzi. Umile con Tutti, forte in campo e decisivo fuori dal campo. Unico Presidente che sa ascoltare e poi decidere e non il contrario. Complimenti a FRANCO RICCI. Che fosse un campione lo sapevamo già. Che fosse un Dirigente attento e scrupoloso, lo potevamo intuire. Che fosse CAPITANO IN CAMPO e MISTER di spessore abbiamo dovuto conoscerlo, partita dopo partita. Un trascinatore. Modello ed esempio per tutti, negli allenamenti, nelle riunioni dirigenziali, nella gare. Un Leader. Complimenti ad ANTONIO MIRTO. Il portiere più costante, Riferimenti per gli altri portieri della FUTSAL MATESE. Sicurezza per la difesa, per la squadra in campo, e per le coronarie dei Dirigenti in panchina e sugli spalti. Sempre pronto a dare un mano. Il profilo di amore, competenza e umiltà che ogni squadra di ogni serie vorrebbe avere a difendere i propri pali.
Complimenti a ROBERTO CUCCIOLILLO. Si attendeva tanto da Lui e non ha DELUSO. E’ stato caricato di responsabilità fino all’infinito. HA dimostrato di essere un FUORICLASSE. Di altra categoria. Per chi lo conosce da tempo e per chi lo ha visto in campo ha potuto apprezzarne anche la disponibilità per la squadra e un’umilta pari a quella del Suo presidente e del Suo Mister. Campioni si nasce e Lui è nato campione. Complimenti a VITTORIO ALTIERI. Vogliamo ricordarlo tra i primi perchè tra i primi ha creduto nel progetto FUTSAL. Ha dato tutto. Neppure l’infortunio lo ha fermato. Lo stiamo aspettando come si aspetta il pane dopo un giorno di digiuno. Nelle partite in cui ha giocato ha spento le velleità di tanti, molti attaccanti. Vittorio c’è! Complimenti ad ALESSANDRO VALENTE. Quando manca si ha l’impressione di dover giocare con un uomo in meno. Uomo squadra e talento puro. Anche nella partita decisiva di Marello ha messo in crisi la difesa avversaria. Inutile dire quanto è stata bella la sua rete e quanto è stata bella la Sua esultanza. Una statua di giocatore. Complimenti a FRANCESCO FLORIO. Abbiamo creduto in un talento ed abbiamo avuto ragione. Il suo mancino ci ha risolto molte gare (non possiamo dimenticare proprio l’andata con il Marello) ma anche altre dove ha praticamente rimpito di reti e di nevrosi le squadre avversarie. Immarcabile e sempre disponibile. In campo e fuori. Un esempio. Complimenti a GIUSEPPE DI MUCCIO. Non vogliamo ricordarlo solo perchè ci ha consegnato su un piatto di argento 6 punti decisivi con ARIANO e CASTELBARONIA ma per l’attaccamento alla squadra per la velocità, negli spazi lunghi e negli spazi stretti. Vogliamo ricordarlo per quel mancino terribile che ha consegnato due reti nella partita decisiva di MARELLO e tanti patemi d’animo alla squadra avversaria. Da LEGGENDA l’abbraccio finale,dopo il gol, con l’Avvocato in panchina gridando “abbiamo vinto” e consegnandosi in quell’abbraccio tra le braccia della sua società. Coccolarlo è un dovere per tutti. Complimenti a GIUSEPPE DI LEONE. Difensore (e non solo) di livello superiore. Anche in questa partita ha ben interpretato il ruolo assegnatogli di diritto: RE LEONE. Padrone del gioco, in difesa e in attacco. Al servizio di tutti. Amato dai compagni, punto di riferimento per il Tecnico e per la Dirigenza. Oro puro. Complimenti ad ALESSANDRO NAPOLETANO. Sempre al centro del progetto FUTSAL, autore di rete fondamentale contro l’antagonista principale nella giornata di andata, non ha mai mancato il suo apporto di qualità e di quantita alla squadra. Esempio di impegno per tutti, negli allenamenti, in campo, in panchina e nello spogliatoio. Non può mancare in una squadra che vuol definirsi seria. Complimenti a MICHELANGELO DI BAIA. Una delle sorprese meravigliose di questo campionato. Ha fornito una crescita tecnica di livello superiore. Quando è mancato ce ne siamo accorti tutti, soprattutto in attacco. Una spina nel fianco di tutte le difese. E’ giovane e questo ci fa essere felici due volte. Complimenti a LUCIO COCOZZA. Altro difensore di eccellenza. La FUTSAL MATESE non può che ringraziare il suo impegno e la sua umiltà. Roccia in difesa e granito in attacco. Incubo dei portieri avversari. Quando i suoi bolidi arrivano nello specchio della porta Lucio va immediatamente nel tabellino dei marcatori. Ottima persona, di poche e concrete parole. Comlimenti a FRANCESCO MASCARO. Lui lo sa che la vittoria più sofferta (ARIANO) è stata soprattutto per merito suo, ma fa di tutto per non farlo ricordare a tutta la squadra. Ha da esempio il grande Mirto e possiamo dire soltanto che è una bestemmia doverlo chiamare “secondo portiere”. Anche lui è giovane e ne siamo felicissimi. Complimenti a WISSEM DAOUH. Un cuore grande come le sue parate. Sempre a disposizione. Il poco tempo lo ha costretto a saltare molte partite ma è stato come sempre uomo squadra. Quando è stato chiamato in causa ha fatto capire che i portieri FUTSAL sono stati i migliori della categoria. Sempre con noi caro Wissem. Complimenti a NICKY MORELLI. La sua esperienza è stata determinante. Sostegno del mister. Sostegno della dirigenza e faro dei suoi compagni. I suoi interventi mai banali. Fortuna ad averlo. 10,100, 1000 NICKY MORELLI. Complimenti a MARCELLO SIMEONE. Giocatore che ha accompagnato la squadra in questa meravigliosa avventura. I minuti sono stati sufficienti a far capire che la FUTSAL sta allevando altro giocatore di qualità. Attaccatto alla maglia, attaccatto alla squadra. Legato alla Dirigenza. Ce lo teniamo stretto. Complimenti ai DIRIGENTI Complimenti a SALVATORE CECERE, tra i fondatori. Ha unito le conoscenze mediche (di livello superiore alla categoria) alla intelligenza di saper leggere le situazioni e di spronare la squadra e aiutarla nei momenti di difficoltà. Un’arma in più per la FUTSAL MATESE e per i giocatori che hanno fiducia prima di tutto dell’Uomo e poi del Professionista. Complimenti a SALVATORE LABRIOLA. Quest’anno ha lavorato più nell’ombra. Ma c’è stato e si è fatto sentire. Il progetto è anche Suo. Ha sofferto più degli altri quando è stato costretto a conoscere gli avvenimenti della partita a mezzo telefono. Se tutte le procedure sono andate a buon fine lo dobbiamo anche a Lui. Grazie Salvy per essere tra noi. Complimenti all’Avv. RAFFAELE PANNONE. Ha vinto la sua scommessa. Prima di tutto ha messo del progetto gli uomini. La crescità morale. La organizzazione societaria e i piccoli passi, con la regola del mattoncino. I risultati arriveranno di conseguenza: questo il suo motto. I risultati gli hanno dato ragione. Una delle cause vinte più belle. Molti ne dubitavano, lui no. Legato a tutti e rispettato da tutti, soprattutto dagli atleti. Anche i nuovi e questo è un grande segnale. Con l’affetto si può arrivare dovunque. NO LIMITS. Complimenti a FABIANO MAROTTI. Ci ha creduto nel progetto ed è stato premiato. Vicino alla squadra, ma soprattutto alla DIRIGENZA. Lavoro sporco e lavoro utile, amato dai compagni di viaggio. Sicuro punto di riferimento per il futuro. Ci si deve contare …e speriamo in tanti come lui. Se ne ha bisogno come il pane.
Complimenti ai TIFOSI FISSI, quelli delle TRASFERTE INFINITE. Hanno dato parole di incoraggiamento. Hanno sofferto al limite della malattia. Hanno dato sorrisi e risate. Hanno partecipato alle soddisfazione del Gruppo. Li vogliamo per sempre: RAFFAELE SIMONIELLO, CECERE Senior, PINA e le tante compagne di viaggio. Tutte belle. Le migliori. Complimenti ai Mister e agli atleti degni anni scorsi. Grazie a Mister Marra, a Mister Savoia, a Roberto Molitierno (che attendiamo tra noi: difensore d’acciao che tanto ci è mancato), a Velentino Raviele, a SACCO e a tutti quelli che nell’euforia del momento non riusciamo a ricordare. Sono stati parte integrante del progetto. Hanno partecipato alle FONDAMENTA del Progetto. Senza FONDAMENTA le case non reggono. Senza di loro non si costruiva il PRIMO PIANO, il PRIMO PASSO….. Complimenti a SISTINO. Gli siamo grati per il campo e per il modo in cui ci ha ospitati sin dal primo giorno. Ci ha ringraziato per averlo scelto e noi lo ringraziamo per averci dato fiducia. Complimenti ai nostri avversari in campionato. Hanno sempre dato il massimo e ci hanno dato stimoli incredibili. Non solo il FUTSAL MARELLO ma anche squadre ben organizzate come ARIANO IRPINO e CASTELBARONIA meritano di essere ricordate per le belle prove di gioco e per una organizzazione societaria di grande spessore. Complimenti sinceri. Dopo i COMPLIMENTI è doveroso anche per questa settimana parlare della partita. Lo dobbiamo ai nostri avversari (il FUTSAL MARELLO) che si è dimostrata davvero la squadra più combattiva, mai doma, cuore, coraggio e preparazione tecnica. Ma sopratutto Dirigenza di categoria superiore. Ci hanno ospitato con i guanti bianchi…forse più di quello che meritavamo. Hanno una storia e speriamo che l’anno prossimo la continuino con noi. La partita ha visto una buona partenza degli uomini di Mister Ricci, ma un gol rocambolesco portava in vantaggio il MARELLO. Pochi secondi e DI MUCCIO con un missile terra aria che ci abituato a vedere ha messo le cose a posto. In pochi minuti si andava sul 2 a 1. Bomber Ricci oggi era immarcabile e non lasciava scampo al portiere avversario. Seguiva il pareggio, ma la FUTSAL MATESE si portava sul 4 a 2 (cucciolillo). Finiva il primo tempo. La partita aveva già dato la sua direzione. In una cornice di pubblico delle grandi occasioni ( a proposito auguri al Sandro Abate festeggiata per il successo di Coppa Italia di A2) la FUTSAL MATESE aveva fatto capire che era in trasferta SOLO PER VINCERE. Eppure il MARELLO tirava fuori le sue qualità. Accorciava le distanze con un siluro di Napoli e pareggiava su punizione. Ma SIMONIELLO tirava una punizione delle sue. 5 a 4. Felicità durata poco perchè il MARELLO pareggiava. Niente paura. Gli uomini di Mister RICCI (i cui cambi hanno determinato gli esiti di questa vittoria) hanno ripreso il loro gioco con la consapevolezza di essere forti e duri a morire e CUCCIOLILLO sale in cattedra e segna il 6 a 5. La squadra avversaria costretta al portiere di movimento. Mister Ricci fa entrare DI MUCCIO e quest’ultimo mette AMEN sulla partita. Ennesimo gol decisivo, Abbraccio alla panchina e al triplice fischio FUTSAL MATESE in delirio. Che dire…AD Una squadra che al comando inizia il campionato e che al comando resiste sino alla fine possiamo solo dire grazie per le emozione. Speriamo solo che il SOGNO CONTINUI.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu