PIEDIMONTE MATESE / CAPRIATI AL VOLTURNO / ROMA. Manifestazione Coldiretti, il Matese presente: emergenza cinghiali raccontata dai palchi.

In piazza agricoltori, allevatori, ma anche cittadini comune, oltre a rappresentanti istituzionali ed ambientalisti che hanno manifestato anche contro l’invasione di cinghiali ed animali selvatici in prossimità delle cittadine.

Manifestazione Coldiretti a Roma in Piazza Montecitorio per raccontare le emergenze del settore. Dal Matese arrivano l’assessore Marcella Spinosa, delegata dal sindaco Luigi Di Lorenzo ed in rappresentanza del Comune di Piedimonte Matese e la consigliera comunale Fabiola Rocchi, delegata dal sindaco Giovanni Prato ed in rappresentanza del Comune di Capriati al Volturno. Proprio quest’ultima, accompagnata dal presidente Coldiretti Campania, Gennarino Masiello ed una delegazione Coldiretti Caserta del neo Direttore provinciale Giuseppe Miselli, ha raccontato la storia drammatica dell’incidente stradale causato da un cinghiale che ha coinvolto sua sorella. La ragazza, oggi 19enne, due anni viaggiava in moto col fidanzato quando è stata coinvolta in un sinistro causato da un cinghiale che improvvisamente è sbucato sulla strada. Nel mentre il ragazzo ha subito delle fratture non gravi, la ragazza è stata costretta al ricovero per un grave trauma cranico, pertanto rimasta in coma per circa un mese. Dopo il risveglio le hanno diagnosticato un’emiparesi al lato destro del viso e strabismo all’occhio. In Italia ci sono 10mila incidenti stradali all’anno causati proprio da animali selvatici, che hanno causato ben 13 morti solo nei primi 9 mesi di quest’anno 2019. I sinistri stradali con conseguenze di morti o feriti per colpa di animali selvatici sarebbe salito di oltre l’80% negli ultimi 8 anni, divenendo una vera e propria piaga nazionale, con a rischio la sicurezza e l’incolumità degli automobilisti.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu