PIEDIMONTE MATESE / CARINOLA. Le opere della pittrice matesina Anna Zulla donate agli ospiti del Premio Giuseppe Moscati.

Al premio “Giuseppe Moscati” al Convento di San Francesco a Casanova di Carinola le opere dell’artista piedimontese Anna Zulla, che ha deciso di offrirle agli ospiti della serata. E stavolta volta i suoi quadri sono andati all’attrice Beatrice Luzzi, che ha incantato la platea recitando un monologo scritto da Nando Dalla Chiesa, figlio del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, vittima di mafia. “Poliziotta per amore”, narra la storia di una giovane liceale, che di fronte all’orrore della strage di Via D’Amelio, compie una scelta di vita decidendo di entrare in polizia e come prima di lei aveva fatto Emanuela Loi, la prima donna agente ad entrare a far parte di una scorta e che rimase vittima nell’attentato a Paolo Borsellino. Un’altra opera dell’artista matesina sarebbe dovuta andare alla giornalista de “Le Iene”, noto programma televisivo delle reti MEDIASET, cioè Nina Palmieri, per un ottimo servizio creato sul bambino americano, Nicholas Green, morto tragicamente in Italia durante un viaggio con i genitori anni fa e che ha aperto la strada alla donazione degli organi nel nostro Paese. Ma la giornalista si è dovuta assentare per motivi personali (sarebbe da poco diventata mamma), ma ha comunque inviato un video-messaggio di saluti e ringraziamenti. La serata si è conclusa con altri conferimenti, come la medaglia del Senato della Repubblica al “Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco” per il “Miracolo di Ischia”, il salvataggio della famiglia rimasta bloccata sotto le macerie a Casamicciola. Premio “Prof. Giuseppe Moscati” andato alle Forze Armate Italiane ed è stato ritirato dal Gen. di Brigata Com. Nicola Terzano, Brigata Bersaglieri Garibaldi.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu