PIEDIMONTE MATESE. Consiglio generale alla Comunità Montana Matese: ecco tutti i punti all’ordine del giorno.

Il presidente Caporaso non ha mancato di ringraziare l’ufficio finanziario per l’ottimo lavoro svolto che ha portato all’approvazione di questi importanti strumenti contabili.

Salvaguardia degli equilibri di bilancio anno 2019, rendiconto della gestione anno 2019, Piano delle alienazioni, Programma triennale degli acquisti 2020/2022, Programma triennale lavori pubblici 2020 /2022, il bilancio di previsione 2020 /2022 ed, infine, la salvaguardia degli equilibri di bilancio per l’esercizio finanziario 2020: sono tutti i punti posti all’ordine del giorno nella riunione del Consiglio generale alla Comunità Montana del Matese di questa sera, che ha dato appuntamento a sindaci, o loro delegati, presso la sede dell’Ente montano in via Sannitica alla frazione Sepicciano di Piedimonte Matese.

Presenti il presidente Michele Caporaso di Sant’Angelo d’Alife, Antonella Delli Carpini da Gallo Matese (presidente del Consiglio, era assente il titolare della carica, Domenico Buccio), Francesco Imperadore da San Potito Sannitico, ex presidente, Luigi Zazzarino, delegato da Alife, il primo cittadino di Piedimonte Matese, Vittorio Civitillo (poi raggiunto anche dal delegato Fabio Civitillo), il delegato di Fontegreca, Salvatore Altieri, di Raviscanina, Enzo Rao, di Gioia Sannitica, Alessandro Landolfi, i sindaci di Letino, Pasquale Orsi, di Valle Agricola, Rocco Landi, di Capriati al Volturno, Rocco Marcaccio, di Ciorlano, Mauro Di Stefano, di Castello del Matese, Salvatore Montone, di San Gregorio Matese, Giuseppe Mallardo, di Ailano, Vincenzo Lanzone. Assenti i delegati di Prata Sannita (il sindaco Damiano De Rosa colpito da un grave lutto in famiglia) e di Pratella.

Ad inizio seduta la Presidente dell’Assise, Delli Carpini, ha invitato l’Assemblea ad un minuto di silenzio in memoria delle vittime della guerra in corso tra Russia ed Ucraina con la speranza di un termine immediato delle ostilita’; quindi l’intervento della fascia tricolore di Ailano, Lanzone, per una azione concreta che possa partire dal matesino in favore della cittadinanza ucraina colpita dagli attacchi russi, con la raccolta di beni di prima necessita’, iniziativa questa che ha trovato tutti i sindaci daccordo.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu