PIEDIMONTE MATESE. Continua la formazione per le Scholae Cantorum della Diocesi di Alife – Caiazzo.

A dirigere splendidamente la numerosa Schola Cantorum Diocesana fu Mons. Parisi, che, alla fine, insieme ai cantori intervenuti, fu vivamente complimentato da tutti i presenti.

di Daniele Palazzo

Nell’ambito del percorso formativo avviato il 9 dicembre scorso, alla presenza di Mons. Antonio Parisi, le corali parrocchiali afferenti alla diocesi  di Alife-Caiazzo sono in pieno fermento di miglioramento del proprio bagaglio in merito al “Canto della Parola”. In quest’ottica, l’appuntamento di domenica prossima, 13 gennaio (ore 15.00), presso la Sala Multimediale dell’Episcopio di Piedimonte Matese. Curati dall’Ufficio liturgico diocesano, che si muove in splendida sinergia con quello Nazionale, continuano gli specifici incontri di formazione per le scholae cantorum diocesane. A guidare la riflessione pedemontana sarà Sabino Manzo, direttore di coro e orchestra, organista, clavicembalista, pianista e docente di Direzione presso i corsi dell’Istituto Diocesano di Musica Sacra di Bari e presso la Milano Choral Academy. “L’aderenza dei canti e della musica alle esigenze liturgiche del tempo, nel rispetto dell’ordinarietà o solennità del momento, si evince scorrendo l’apposito Comunicato-Stampa, è il principale obiettivo dell’itinerario formativo, sperimentato con esito positivo l’anno scorso e che terminerà il 17 febbraio prossimo in compagnia di Gianmartino Durighello.” E; ancora, “A dicembre, l’incontro con Mons. Parisi si è inserito in un più ampio contesto in cui la formazione è divenuta vero e proprio laboratorio: dopo l’intervento del relatore i membri delle corali presenti hanno provato i canti per la celebrazione presieduta dal Vescovo Mons. Valentino Di Cerbo al termine della giornata.” A dirigere splendidamente la numerosa Schola Cantorum Diocesana fu proprio Mons. Parisi, che, alla fine, insieme ai cantori intervenuti, fu vivamente complimentato da tutti i presenti.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu