PIEDIMONTE MATESE / Politiche 2022. “Perdere ci sta ma contare in eterno su un voto basato sull’accettazione del meno peggio…”: l’analisi del voto dell’assessore Navarra (Pd).

“Per il PD è arrivato il momento di un congresso che abbia come obiettivo la nascita di un soggetto politico chiaro…

Da domani servirà il coraggio di intestarsi delle battaglie per cui valga la pena essere ricordati, e magari la prossima volta anche votati. Basta con le eterne proposte incompiute, bisognerà credere nelle cose importanti per il Paese come la legge sul fine vita, il salario minimo, le riforme necessarie e troppe volte rimandate, la stabilizzazione dei precari in tutti i settori, e soprattutto nelle alleanze, quelle vere, con soggetti politici autentici – il punto dell’assessore comunale Agostino Navarra. Dopo la batosta elettorale il Pd è chiamato ad una profonda riflessione.

Perdere ci sta, fa parte del gioco, ma contare in eterno su un voto basato sull’accettazione del meno peggio, ha portato il partito a perdere regioni storicamente rosse e ad risultato catastrofico. Non essere più rappresentati da nessuno ha spinto le persone a restare a casa o ad annullare le schede. Perché il punto centrale è la rappresentanza. In una democrazia chi viene eletto deve rappresentare i bisogni, le speranze e la visione del mondo di chi lo vota. Noi, chi abbiamo deciso di rappresentare, da chi abbiamo deciso essere rappresentati, cosa abbiamo scelto di rappresentare e con chi abbiamo scelto di stare?

Per il PD è arrivato il momento di un congresso che abbia come obiettivo la nascita di un soggetto politico chiaro, che porti la gente a fare politica dai territori e soprattutto a votare – conclude l’esponente del direttivo cittadino del Pd.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu