PIEDIMONTE MATESE / SAN POLO MATESE. Parco Nazionale del Matese, “lavorare per accelerare gli atti”: la proposta del consigliere regionale D’Egidio.

Il Parco del Matese è un progetto che riconosce la centralità delle comunità locali rendendole protagoniste dello sviluppo del territorio“.

“Il Parco del Matese non è solo un luogo ricco di storia ma rappresenta anche uno strumento che ci consente di proteggere l’intera area e tutte le specificità che la caratterizzano – il consigliere regionale Armandino D’Egidio, già sindaco e vice sindaco di San Polo Matese. Un parco che potrebbe avere come sede di riferimento tanto un Comune del versante molisano, quanto un Comune del versante casertano: e qui il capoluogo matesino di Piedimonte Matese si gioca una partita molto importante avendo tutte le carte in regola per poter essere il punto di riferimento dell’intero Ente. Con il Parco si vuole favorire la fruizione di questi beni naturali da parte di tutti – continua D’Egiodio –  sia a scopo educativo che ricreativo. Naturalmente occorre trovare il giusto equilibrio tra gli interessi dell’uomo e la conservazione dell’ambiente. Per questo bisogna lavorare per accelerare tutti gli atti propedeutici affinchè il Parco possa entrare in piena attività. Lo scopo dell’ente sarà quello di tutelare l’ambiente e allo stesso tempo incentivare lo sviluppo del turismo sostenibile sempre nel pieno rispetto delle culture e delle attività produttive agricole ed artigianali della zona. Un altro obiettivo importante sarà la tutela delle acque, nostra principale ricchezza. Il Parco del Matese è un progetto che riconosce la centralità delle comunità locali rendendole protagoniste dello sviluppo del territorio“.

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato né condiviso con terze parti. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori. *

menu
menu