PIEDIMONTE MATESE. Teatro Mascagni, finalmente: il sindaco Di Lorenzo ne ordina il ripristino ad horas dello stato dei luoghi originario e la bonifica di tutta l’area esterna.


Proprietario dell’Immobile è la società Enel Produzione S.p.A. con sede in Roma. Tempo 90 giorni per effettuare i lavori.

L’amministrazione comunale di Piedimonte Matese guarda anche al patrimonio immobiliare di privati e lo fa con un occhio di riguardo al decoro urbano. E certamente non è decoroso, e lo è da diversi anni ormai, vedere il celebre Teatro Mascagni ridotto com’è; una struttura in rovina e fatiscente ed a rischio crollo, infestata sicuramente da ratti ed il tutto delimitato da semplici lamiere a dividere il viver quotidiano dei piedimontesi che di là vi passano tutti i giorni. Ecco quindi  ordinato un sopralluogo al Comando dei Vigili Urbani di Piedimonte Matese in via Antonio De Cesare, che puntualmente lo eseguono il 4 dicembre scorso. Da lì all’ordinanza sindacale il passo è breve. Di Lorenzo scrive che l’immobile denominato “Teatro Mascagni” di proprietà dell’Enel Produzione S.p.A. con sede in Roma è una “struttura versa in stato di totale abbandono, invasa da erbacce ed arbusti, occupata da materiale allo stato di abbandono con presenza di ratti ed altri infestanti, favorendone la rapida diffusione, inoltre vi sono delle lamiere ondulate all’ingresso e lungo la recinzione sporgendo sulla via pubblica, creando pericolo alla viabilità pedonale che veicolare”. Pertanto, “atteso che tali situazioni costituiscono motivo di potenziale pericolo per l’igiene e la salute pubblica, … ordina al dr. Gianfilippo Mancini, legale rappresentante della società Enel Produzione S.p.A., proprietario dell’immobile, al ripristino ad horas dello stato dei luoghi originario, alla bonifica di tutta l’area esterna al predetto immobile entro il termine perentorio di 90 giorni con effetto dalla data di notifica della  predetta ordinanza”. Sarà eseguita, non sarà eseguita? Il primo cittadino, intanto, aggiunge pure che “in caso di mancata ottemperanza si procederà in danno, con l’applicazione di ulteriori sanzioni amministrative e penali prevista per legge”.   

Stampa

Lascia un commento comment1 commento
  1. Dicembre 08, 15:23 Anonimo

    Ma la ‘ immobile” Teatro Mascagni” ha cambiato proprietario?

    reply Reply this comment
mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu