PIEDIMONTE MATESE. Trasporto nell’Alto Casertano: domani 3 dicembre in città l’incontro pubblico sul tema centrale per la crescita e lo sviluppo del territorio.

piedimonte matese trasporto alto casertano 002 piedimonte matese trasporto alto casertano 001Al dibattito di domani è prevista anche la partecipazione dei segretari dei sindacati CGIL – CISL e UIL e numerosi amministratori dell’’Alto Casertano.

Importante focus sul tema dei trasporti nell’Alto Casertano, in programma per la giornata di domani 3 dicembre a Piedimonte Matese. Un incontro pubblico che si terrà nell’auditorium comunale in Largo San Domenico, nel complesso monumentale di San Tommaso d’Aquino, a partire dalle ore 17.30, per dibattere ed affrontare in maniera seria e articolata una questione tutt’oggi fondamentale per la crescita e lo sviluppo delle aree più interne della provincia di Caserta, del Matese in particolare, dove le attuali condizioni del trasporto pubblico costituiscono il punto debole di un territorio che ha bisogno, perciò, di attenzioni istituzionali e soprattutto di soluzioni concrete. Tra gli interventi previsti nel dibattito, quelli del sindaco e presidente del Partito Democratico provinciale, Vincenzo Cappello, l’on. Gennaro Oliviero, consigliere regionale e presidente della Commissione Ambiente della Regione Campania, e l’on. Luca Cascone, consigliere regionale e presidente della Commissione Trasporti della Regione. Il convegno fa così seguito all’incontro che l’on. Oliviero tenne diversi giorni fa con Vincenzo Cappello e altri sindaci dell’Alto Casertano, in cui si discusse sulle necessità e i problemi del territorio, tra cui proprio quello dei trasporti, giungendo di comune accordo all’idea di un evento in cui affrontare in maniera più ampia e approfondita la questione, assieme all’on. Cascone. Al dibattito di domani è prevista anche la partecipazione dei segretari regionali e provinciali dei sindacati CGIL – CISL e UIL, e di numerosi sindaci e amministratori di tutto l’Alto Casertano.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu