PIEDIMONTE MATESE. Un milione e 450mila euro di finanziamento alla “Principe Umberto”, il sindaco Di Lorenzo: “lode all’impegno per il territorio”.

“Giova non poco ricordare l’impatto che avrà sul quartiere questo finanziamento”.

Unmilionee 450mila euro di finanziamento alla “Principe Umberto” di Piedimonte Matese, plesso scolastico nel popoloso quartiere Vallata dove da tempo si attende la buona notizia. Ad annunciarlo con soddisfazione il Sindaco di Piedimonte Matese Luigi Di Lorenzo che ha voluto esprimere il suo particolare ringraziamento a tutte quelle persone che si sono impegnate a vari livelli. “Da tutti noi, al di là della politica, lode all’impegno per il territorio soprattutto per questo storico risultato; giova non poco ricordare l’impatto che avrà sul quartiere questo finanziamento. Entro 6 mesi inizieranno i Lavori ed entro il 2020 la Scuola Principe Umberto dovrà per decreto riaprire. E’ in questo caso enorme la gioia, più di ogni altro finanziamento perchè dura è stata la ricostruzione della Istruttoria iniziata nel 2017 dall’amica ed ex Ass. Lavori pubblici Avv. Loreta Di Marco, nel tentativo di candidare il progetto sulla piattaforma Regionale ITER e sul MIUR.. Svanito l’ITER ci affidammo 12 mesi fa, andando a Napoli con la Di Marco e il vice Sindaco Ivan Filetti presso lo Staff dell’Ass. Regionale Sonia Palmeri che ha ricostruito l’intera istruttoria e ci ha guidati ad un risultato storico. Grazie quindi all’Assessore Regionale Sonia Palmeri quì decisiva come altrove nel recupero di uno dei fondi che erano andati persi. Grazie perchè ci permette la riapertura della Scuola entro il 2020 recuperando un finanziamento che giunge utile come non mai a supporto di altri Edifici che sono in affanno. Grazie quindi a tutti: a Loreta Di Marco, al mio vice Ivan Filetti, al dipendente Rizzollo, all’assessore Pasqualina Masella delegata per le Scuole che ci stimola a far sempre meglio ma un grazie di cuore va alla amica e nostra concittadina Sonia Palmeri. L’occasione è buona per ricordare che non a caso i mandati sono pluriennali e questo ennesimo frutto è l’ennesima smentita a chi accusa senza sapere”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu