PIEDIMONTE MATESE / ALIFE. Sannio Alifano, la montagna ha partorito il topolino: dalla mole di ricorsi Coldiretti l’ex presidente solo nominato, Santagata, riammesso con riserva ma non eleggibile.

Le riserve, il giudizio nel merito davanti al giudice ancora da affrontare ed… il salto in aula che si vuole fare dalla finestra chiedendo la nomina quale delegato provinciale dal Sannio. Il pensiero di Della Rocca.

Dai ricorsi presentati dalla Coldiretti novità in seno alle votazioni per il rinnovo del Consiglio dei Delegati al Sannio Alifano, che si terranno regolarmente domenica prossima 2 ottobre 2022.

Innanzitutto in merito alla fascia numero uno della lista “Terra e Acqua”, compagine che vede tra i fautori il riferimento regionale Coldiretti, Salvatore Loffreda da Piedimonte Matese e, come riferimento politico, l’esponente regionale dem, l’on. Gennaro Oliviero, a breve vi sarà il responso del giudice. Potrebbe essere una vittoria certamente della democrazia ammettendo un’intera fascia di consorziati, visti i cavilli burocratici che il giudice potrebbe ritenere, nell’occasione, superabili.

Altra novità è la riammissione al voto (in fascia 2) dell’ex presidente, solo nominato in virtù di una norma statutaria ma mai democraticamente eletto in Consiglio dall’assemblea a 35 componenti riunita nella sua interezza, Alfonso Santagata, consorziato da Alife.

Il Santagata è stato riammesso al voto, ma la sua riammissione è con riserva: lo stesso è pertanto candidabile ma non eleggibile. Difatti, se lo stesso venisse eletto, non può ottenere la proclamazione automatica di elezione, dunque la eleggibilità. Dovrebbe dapprima rimuovere la causa ostativa alla elezione, cioè dovrebbe rinunciare al giudizio in corso che è stato già incardinato in procedimenti giudiziari, ma la cosa non sarebbe neppure sufficiente, in quanto la rinuncia dovrebbe poi essere accettata da tutti gli attori in campo nel contenzioso, che sono innanzitutto il Consorzio di Bonifica stesso, quindi altri consorziati di riflesso coinvolti.

“Santagata non ha demolito Della Rocca o Simonelli bensì la decisione della Commissione elettorale stessa – il pensiero del Presidente del Sannio Alifano, Franco Della Rocca. Santagata dovrebbe sapere che la sua ammissione da parte del giudice è avvenuta con riserva ed al 99% sarà escluso nel giudizio di merito, quando sarà affrontato dinanzi al giudice. Il voto non sarà rinviato, sarà regolare e si voterà domenica prossima 2 ottobre 2022″.

Lo stesso consorziato da Alife ha avuto un lungo “flirt politico” col leader della lista “Mastella – Noi Di Centro”, il sindaco di Benevento Clemente Mastella, non ultimo un colloquio al termine del comizio che lo stesso ex Ministro ha tenuto a Piedimonte Matese la sera di giovedì 22 settembre scorso, alla vigilia del voto. Il motivo del flirt è presto detto: il Santagata spera che Mastella lo possa nominare tra i 3 delegati che la Provincia di Benevento deve scegliere (ne nomineranno 3 Caserta, 3 Benevento e 3 Avellino, più un delegato di nomina regionale), delegato che dunque entrerà di diritto tra i componenti il prossimo Consiglio. Questa idea è avvalorata anche dai buonissimi rapporti che Mastella detiene col neo presidente della Provincia sannita, il sindaco di Faicchio, Nino Lombardi.

Santagata dunque, anche se non eletto o non eleggibile, non entrerebbe dalla porta principale ma salterebbe in aula consiliare dalla finestra grazie alla nomina quale delegato dal Sannio. In sede di presentazione delle candidature, poi bocciata, lo stesso avrebbe addirittura dichiarato il falso: “Riscontrata la incandidabilità ed ineleggibilità… del sig. Santagata Alfonso nato ad Alife (CE) il 02/11/59, avendo lo stesso, in qualità di attore, un contenzioso pendente con il Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano innanzi al Tribunale di S. Maria C.V., III Sezione Civile e rubricato con R.G. n. 9236/2021, nonché avendo lo stesso firmato una inesatta e non veritiera dichiarazione di non ricadere in ipotesi di ineleggibilità”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu