PIGNATARO MAGGIORE / CAMIGLIANO. L’Istituto scolastico Pignataro – Camigliano presenta “Le Forme della Legalità”: la giornata della legalità il prossimo 28 marzo.

“Ogni petalo di questa margherita rappresenta un aspetto della legalità: rispetto – cultura – accoglienza – punti d’incontro, musica – valorizzare – ambiente; ogni classe ne ha scelto uno, lo ha studiato, analizzato, approfondito e rielaborato”.

Il 28 Marzo presso la scuola secondaria di I° grado “Luigi Martone” di Pignataro Maggiore si terrà la giornata della legalità, con una manifestazione dal titolo “Le Forme della Legalità”. Tutto ruota intorno ad un fiore, la margherita, che simboleggia la purezza e la semplicità. Il suo nome in inglese “daisy“ significa “occhio del giorno” e simboleggia la capacità di portare il sole nella vita. La persona che sceglie la margherita è semplice, gioviale e gioiosa, pronta ad aprirsi verso gli altri ed aiutare un amico. Noi, oggi, proprio questo vogliamo essere: il sole che faccia crescere il seme della legalità. Ogni petalo di questa margherita rappresenta un aspetto della legalità: rispetto – cultura – accoglienza – punti d’incontro, musica – valorizzare – ambiente; ogni classe ne ha scelto uno, lo ha studiato, analizzato, approfondito e rielaborato. Il risultato finale è stato un ulteriore approfondimento della tematica con compiti di prestazione, scrittura creativa, musiche, tradizioni e balli suggestivi, che rievocano anche la festa della primavera. Previsti gli interventi degli assessori: Vincenzo Romagnuolo, Amelia Adduce e Rossella Del Vecchio, Alberto Parente, comandante della polizia municipale di Pignataro Maggiore, i responsabili della cooperativa che gestisce i beni confiscati alla camorra (le centomoggia), in “la microcriminalità sul nostro territorio”. La manifestazione sarà allietata dall’esibizione degli alunni dell’orchestra didattica. Inoltre verrà allestito un tavolo con i prodotti tipici che vengono coltivati sulle terre confiscate. Grazie a tutti i docenti che hanno collaborato e al Dirigente Scolastico che ha permesso la realizzazione dell’evento.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu