RAVISCANINA. “Il sindaco non ha fatto gli spazi elettorali pur usufruendo dei contributi del Ministero dell’Interno”: il consigliere De Balsi lo costringe a rinviare l’Assise.

“Ho invitato il Sindaco stesso a restituire il finanziamento ricevuto dal Ministero perchè non ha ottemperato a quanto dovuto. Convocazione? Dopo 15 anni di sindacato ancora non conosce il regolamento“.

Consiglio Comunale a Raviscanina rinviato e nulla di fatto poichè non sono stati creati gli spazi elettorali per le elezioni imminenti, quelle per le regionali ed il referendum costituzionale. All’inizio dei lavori a prendere la parola è il consigliere comunale di minoranza, Daniele De Balsi, facendo notare al primo cittadino (Ermanno Masiello, ndr) ed all’intera Assise che “il sindaco è l’unico che non ha fatto gli spazi elettorali, pur usufruendo dei contributi del Ministero dell’Interno. Ho invitato il segretario ad avvisare le forze dell’ordine, avvisare il Ministero dell’Interno ed invitato il sindaco stesso a restituire il finanziamento ricevuto dal Ministero perchè non ha ottemperato a quanto dovuto“. Inoltre, ha aggiunto De Balsi, consigliere del gruppo “Raviscanina Libera”“siccome il sindaco non ha rispettato il regolamento nella convocazione, infatti l’ha sottoscritto ma non l’ha convocato nei modi e nei termini previsti dal regolamento, l’ho costretto a rinviare il Consiglio Comunale, quindi la seduta è stata rinviata, è andata deserta. Dopo 15 anni di sindacato ancora non conosce il regolamento. Glielo fatto notare, l’ho pregato di studiare il regolamento e di attenersi allo stesso, perchè è la via maestra da seguire. Pertanto, l’ho pregato di rinviare altrimenti avrei informato il Prefetto e gli organi competenti e, dopo una lunga discussione durata più di un’ora, ha dovuto accettare le conseguenze e quindi rinviare il Consiglio Comunale”.          

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu