RIARDO. Riqualificazione e valorizzazione del patrimonio pubblico: dopo anni di incuria e disinteresse gli interventi dell’amministrazione Fusco.

Dopo anni di incuria e disinteresse, finalmente si sta prestando particolare attenzione alla riqualificazione e valorizzazione del patrimonio pubblico, compreso quello viario – la nota dell’amministrazione comunale a guida Armando Fusco come testimoniato dai tanti, rilevanti e significativi interventi di bonifica di aree degradate, di sistemazione e manutenzione di strade, che, in qualche caso, erano ridotte allo stato di sentiero sterrato. 

Pertanto, avendo accertato, soprattutto sulle strade di campagna, diversi restringimenti della sezione di tracciati viari; che su alcuni tratti di strada pubblica sono stati apposti sbarramenti impedendone il transito ed ancora che, in alcuni casi, una parte dell’originario tracciato è stato illegittimamente accorpamento alla proprietà privata, sono state impartite le necessarie disposizioni al Responsabile dell’Ufficio Tecnico, affinché, senza indugio, provveda a conferire ad un professionista esterno l’incarico di riconfigurare tali strade ed apporre correttamente i termini di confine, per restituire al patrimonio comunale il bene illegittimamente accorpato alla proprietà privata. 

A nessuno è consentito limitare il transito sulle strade pubbliche, sbarrare i tracciati viari o, peggio ancora, chiudere tratti di strade comunali in proprietà private. 

Le strade rientrano nel patrimonio dell’Ente, quindi, sono sottratte alla disciplina privatistica, per cui non sono suscettibili di usucapione ed il diritto dell’Ente è imprescrittibile. E’ preciso obbligo per gli amministratori pubblici garantire i diritti e l’integrità del patrimonio dell’Ente”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu