ROCCAROMANA. Ospedale civile di Roccaromana: una Conferenza di Servizi per la immediata riattivazione. Nec Recisa Recedit…

“la rinnovata struttura ospedaliera di Roccaromana potrebbe fornire un utilissimo presidio per le esigenze locali ed inoltre, essendo isolata, può trasformarsi facilmente in un sicuro presidio anti epidemico…”.

“Nec Recisa Recedit” (“Neanche spezzata retrocede”), il motto che ama ricordare Nicola Pelosi, un motto della Guardia di Finanza (Corpo al quale appartiene anche il primo cittadino). E con questo motto porta avanti una battaglia, quella per la riapertura del locale ospedale abbandonato da anni. Una battaglia che si va ad affrontare, ora, forte dell’avallo di numerosissimi colleghi sindaci che stanno sostenendo questa lodevole iniziativa. Ed ecco, allora, la nota indirizzata, tra gli altri, al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro della Salute, al governatore della Regione Campania, al Presidente della Provincia di Caserta, al Prefetto di Caserta, al Direttore Generale Asl, ma anche all’on. Del Sesto di Pietravairano e diversi altri destinatari in indirizzo, con la quale si chiede la convocazione di una Conferenza dei Servizi avente appunto ad oggetto la immediata riattivazione dell’ex nosocomio: “la rinnovata struttura ospedaliera di Roccaromana potrebbe fornire un utilissimo presidio per le esigenze locali ed inoltre, essendo isolata, può, in caso di bisogno, trasformarsi facilmente in un sicuro presidio anti epidemico, riabilitativo, o un presidio di eccellenza o altro ancora – recita la nota.

(CLICCA SUL LINK SOTTO, QUINDI CLICCA SULLA PAGINA CHE SI APRE)

Roccaromana – Conferenza dei Servizi

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu