SAN POTITO SANNITICO / CASERTA. Dichiarazione manutenzione impianti termici: prorogato il termine al 30 giugno 2018. Il consigliere provinciale Santillo: “incontro alle esigenze dei cittadini e delle imprese del settore”.

Il tutto è previsto dalla legge n. 10/91, volta a garantire la prevenzione e protezione dell’incolumità pubblica e privata, il maggiore risparmio energetico e la riduzione dell’inquinamento atmosferico.

La Provincia di Caserta accoglie la richiesta di proroga del termine ultimo di consegna delle autodichiarazioni impianti termici con potenza termica al focolare inferiore ai 35 Kw inoltrata dalle associazioni di categoria imprese/artigiani e dei consumatori (CNA – CONFARTIGIANATO – CLAAI – CASARTIGIANO – FEPROPEC – CLAAI – UNIONE NAZIONALE DEI CONSUMATORI – LEGA CONSUMATORI -FEDERCONSUMATORI). I termini di consegna dell’autodichiarazione dei soli impianti termici con potenza termica al focolare inferiore ai 35 Kw, esclusivamente ed obbligatoriamente, per il tramite del proprio tecnico abilitato ai sensi del D.M. 37/08, riguardante il biennio 2017/2018 è stato prorogato al 30.06.2018. A tal riguardo, il Presidente Magliocca unitamente al delegato al’Ambiente Gianluigi Santillo, dichiara che, con il provvedimento di proroga(determina dirigenziale n. 57/W del 27.03.2018), si è voluto andare incontro sia alle esigenze dei cittadini che delle imprese del settore manutentivo, a seguito degli eventi straordinari climatici verificatosi, tenendo pur fermo l’obiettivo nobile da conseguire con i controlli sugli impianti termici normati dalla legge n. 10/91 e suoi decreti attuativi fino al DPR 74/2013 e s.m.i. e cioè garantire la prevenzione e protezione dell’incolumità pubblica e privata, il maggiore risparmio energetico e la riduzione dell’inquinamento atmosferico. Con la presentazione dell’autodichirazione nei termini e con le modalità prefissate si otterrà un notevole risparmio sia in termini economici che di adempimenti. La Provincia di Caserta, attraverso la Società Terra di Lavoro S.p.a., interamente partecipata dell’Ente, provvede ai controlli del buono stato di esercizio e manutenzione degli impianti termici siti nel territorio provinciale dei Comuni con popolazione inferiore ai 40.000 abitanti ai sensi dell’art. 31, comma 3 della legge 10/91 e ss.mm.ii.,

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu