SANT’ANGELO D’ALIFE. E nasce il circolo Fratelli d’Italia: la cittadina sant’angiolese pronta ad accogliere i seguaci della Meloni.

“… va presto riaperta una discussione politica sulla base della ricerca costante del dialogo affinché Sant’Angelo d’Alife si riappropri di uno spirito critico e di una libertà di pensiero da qualche tempo perduti”.

Costituendo circolo Fratelli d’Italia – Da ormai troppi anni l’assenza di un centrodestra forte e autorevole ha finito inevitabilmente per lasciare campo libero alle sinistre che dopo le ultime regionali hanno ulteriormente ramificato un potere clientelare tale da produrre un appiattimento del pensiero e delle coscienze senza precedenti. Convinti che alcuni consiglieri regionali che sostengono la governance di De Luca abbiano dimostrato di avere più a cuore la spartizione del potere che il mantenimento delle tante promesse fatte in campagna elettorale, riteniamo che adoperarsi per la ricostruzione di un centrodestra alternativo a questo centrosinistra sia un dovere morale non più prorogabile. A partire dalla nostra comunità dove va presto riaperta una discussione politica seria e costruttiva sulla base della ricerca costante del dialogo con tutti quelli che sono disponibili a profondere le loro energie affinché Sant’Angelo d’Alife si riappropri di uno spirito critico e di una libertà di pensiero da qualche tempo perduti. La consapevolezza del fatto che proposte politiche alternative siano fonte di arricchimento e garanzia per la tenuta degli assetti democratici ha fatto maturare in noi la decisione di dare vita ad un circolo cittadino di Fratelli d’Italia, partito di spicco nel panorama del centrodestra e ormai pronto per assumersi la responsabilità di guidare il Paese. Aver raggiunto un numero di adesioni considerevole nell’arco di pochissimi giorni è la più viva testimonianza della volontà di tanti concittadini di contribuire alla crescita della comunità e del partito al tempo stesso. Prima che venga formalizzata l’istituzione del circolo è tuttavia doveroso da parte nostra informare dell’iniziativa tutta quella fetta di popolazione che ancora non ci è stato possibile raggiungere. Per tale motivo, prima di procedere alle pratiche propedeutiche alla costituzione del circolo si è unanimemente deciso di attendere fino al 13 dicembre c.a. per dare la possibilità a coloro che fossero interessati di unirsi a noi per rivendicare con orgoglio politiche più giuste e a tutela di tutti.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu