Sessa Aurunca. Inchiesta assenteismo in ospedale: 7 medici licenziati in tronco.


Dei 28 indagati ben 7 medici dell’ospedale sono stati licenziati. Erano in servizio al nosocomio “San Rocco”» di Sessa Aurunca, che ora apre un’altra problematica: la carenza di personale in corsia che inevitabilmente ne viene a crearsi. La decisione arriva della commissione disciplinare dell’Asl di Caserta comunicata dal direttore dell’ospedale aurunco ai sette medici, tra cui anestesisti e pediatri. Per essi già nel mese di aprile scorso vi era stato l’«immediato deferimento dei dipendenti coinvolti all’ufficio Provvedimenti disciplinari per l’applicazione della più grave sanzione del licenziamento prevista per fatti illeciti anche a rilevanza penale». La decisione attuale pare pertanto riprendere quel comunicato, dopo le indagini portate avanti dalla magistratura di S. Maria C.V. Giova ricordare però che durante l’udienza davanti ai giudici del Riesame era caduta l’accusa di associazione per delinquere contestata dalla Procura, ma restava in piedi l’ipotesi di truffa e la falsa attestazione in merito all’utilizzo di badge. I sette presunti «furbetti del cartellino» non potranno più esercitare in ospedale ma possono, in ogni caso, impugnare la decisione dell’Asl di Caserta. Dei 28 operatori interni all’ospedale c’erano tre infermieri e sei amministrativi, mentre 18 tra medici e dirigenti erano stati colpiti da una misura cautelare. «I meccanismi dell’assenza sono stati ritenuti più gravi rispetto ad altri», secondo l’Asl. Già nel 2017, quando partì l’inchiesta, l’ex direttore generale Mario De Biasio annunciò la decisione di agire optando per la misura disciplinare più aspra. Uno degli operatori intercettati avrebbe effettuato un viaggio all’estero facendo timbrare il figlio. Nelle telefonate intercettate risulterebbe: «Dice che si rischia il posto… Allora l’ospedale rimane vuoto», dice l’indagato in questione, captato dai carabinieri di Vairano Patenora e Teano.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu