Sessa Aurunca. Tre giovani del napoletano non si fermano all’alt dei carabinieri lungo la Domiziana: inseguiti ed arrestati per spaccio di stupefacenti.

Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri dell’aliquota operativa della Compagnia di Sessa Aurunca hanno tratto in arresto, per concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, DI LEVA Giovanni cl. 82, RAPILLO Giuseppe cl. 93, in atto, sottoposto obbligo presentazione alla P.G., e RAPILLO Natascia cl. 88, tutti di Napoli. I tre, sulla SS Domitiana, a bordo di una Renault Clio e di una Hyundai Atos, non si sono fermati all’alt imposto da una pattuglia dell’Arma. Ne è scaturito un inseguimento protrattosi per alcuni chilometri e nel corso del quale, i militari dell’Arma, hanno notato gli occupanti l’autovettura ATOS (coniugi DI LEVA Giovanni e RAPILLO Natascia) lanciare, dal finestrino, un involucro contenente 10 panetti di Hashish del peso complessivo di un 1 kg, successivamente recuperato. I fuggitivi, bloccati, sono stati tratti in arresto. RAPILLO Giuseppe e DILEVA Giovanni, sono stati associati presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere mentre RAPILLO Natascia è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari.

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu