Solopaca / Telese Terme. Una violenta grandinata distrugge gran parte dei raccolti agricoli: l’allarme della Coldiretti.

Ingentissimi i danni alle colture agricole provocate, quest’oggi, da una violenta grandinata accompagnata da vento e forti piogge che ha colpito tutto il Sannio, in particolare la Valle Caudina e Valle Telesina. La Coldiretti Benevento comincia a fare la prima stima dei danni, con tante le segnalazioni da parte di cittadini per allagamenti e danni alle coltivazioni agricole. Interessati anche i vigili del fuoco, Comandi di Polizia Municipale e uffici comunali. Immediatamente convocato dal sindaco Carmine Valentino il COC (Centro Operativo Comunale). I chicchi di ghiaccio sono caduti giù violenti e abbondanti, come una nevicata. “Siamo fortemente preoccupati – dichiarano il presidente di Coldiretti Benevento Gennarino Masiello e il direttore Michele Errico – per gli effetti che si potranno produrre sulle varie colture, in particolare i vigneti e gli uliveti, in una fase delicatissima dell’annata agraria. Attraverso i nostri tecnici e i soci stiamo raccogliendo informazioni per poter quantificare i danni, che da una prima ricognizioni risultano già pesanti. Gli agricoltori sono purtroppo abituati agli eventi eccezionali, ma la sfortuna si è accanita in particolare in un periodo nel quale era ancora possibili assicurarsi contro le avversità atmosferiche. Oltre il danno, dunque, anche la beffa. Nelle prossime ore riusciremo a capire l’entità del fenomeno, agendo di conseguenza a sostegno degli agricoltori”. “E’ importante – ha aggiunto il presidente provinciale della Cia, Raffaele Amorein questo momento capire l’entità dei danni subiti dagli agricoltori, anche se ad una prima stima questi appaiono ingenti. Le colture, ed in particolare i vigneti, gli uliveti ed i frutteti, sono stati colpiti dalla grandine caduta copiosa che poi ha rivestito i fondi come fosse una nevicata. Come Cia stiamo già effettuando una prima ricognizione per quantificare i danni e poter lavorare da subito a quelle che possono essere le soluzioni per venire incontro a quegli agricoltori che oggi in poche ore hanno visto distrutto il lavoro di un intero anno”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu