ROCCAMONFINA / TEANO. “Un Albero per il Futuro”, la Festa dell’Albero dedicata al contributo degli alberi nella lotta alla crisi climatica.

Come ulteriore contributo di riflessione il percorso “L’albero nella poesia, nell’arte e nella tradizione popolare”.

Dopo lo stop forzato dello scorso anno agli eventi in presenza, siamo tornati ad organizzare la Festa dell’Albero, nel rispetto di tutte le indicazioni relative al Covid-19. Quest’anno, in collaborazione con il Comando Carabinieri per la Tutela Forestale di Roccamonfina, l’abbiamo dedicata al contributo degli alberi nella lotta alla crisi climatica e all’insostituibile ruolo che svolgono per la tutela dell’intero ecosistema e della biodiversità.
La scuola ha aderito al progetto nazionale di educazione ambientale “Un Albero per il Futuro” con i Carabinieri della Biodiversità di Caserta, e nel corso della mattinata sono state messe a dimora dagli studenti delle classi prime alcuni alberelli tipici del nostro territorio. Attraverso una mostra didattica, docenti e studenti hanno ricordato che gli alberi sono fondamentali per la vita sulla Terra perché assorbono circa il 29% delle emissioni globali, servono a preservare le riserve idriche, a contrastare il dissesto idrogeologico e a favorire la vita di molte specie animali. Come ulteriore contributo di riflessione il percorso “L’albero nella poesia, nell’arte e nella tradizione popolare”. Gli alberi sono memoria storica dei popoli e protagonisti dell’arte, della cultura e delle tradizioni. Gli artisti, con la pittura e la poesia, ci raccontano la scoperta dei paesaggi naturali e dei “paesaggi dell’anima”. Il Dirigente scolastico Prof.ssa Annamaria Orso, sempre promotrice di queste iniziative, sostiene che per ripartire dopo la pandemia, in linea con quanto ci chiede l’Europa, occorre ricominciare a crescere in chiave green, proprio a partire dalla riscoperta delle risorse e delle bellezze del nostro territorio e siamo lieti di poter dare il nostro contributo per la sua valorizzazione.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu