Terremoto nel matese. Alife: anche la Chiesa di Santa Caterina sarà chiusa al pubblico. Ordinanza del Sindaco fa seguito al verbale dei vigili del fuoco, in attesa di ulteriore sopralluogo.

Terremoto 2013 SAM_3725Terremoto 2013 SAM_3728

Crepe evidenti alla struttura visibili all’interno della Chiesa non hanno convinto i vigili del fuoco, che hanno verbalizzato quanto osservato: all’esterno invece nessun danno strutturale visibile.

Anche la Chiesetta di Santa Caterina nella omonima piazzetta sarà chiusa al pubblico. Esito negativo la verifica di stamane da parte dei tecnici, il responsabile Area Assetto del territorio ed ambiente, geom. Claudio Accarino, la responsabile area lavori publbici, arch. Ermelinda Corbi, unitamente al Capitano Sepe della Direzione regionale campana dei vigili del fuoco, un suo collaboratore, le forze dell’ordine, il Comandante del corpo Polizia Municipale di Alife, Iannelli, il parroco del paese, Don Domenico La Cerra, accompagnati dall’amministrazione comunale, il Sindaco della Città di Alife, Giuseppe Avecone, il vice Sindaco, Gabriele Venditti, il consigliere Marco Bergamin. Crepe evidenti alla struttura visibili all’interno della Chiesa non hanno convinto i vigili del fuoco, che hanno verbalizzato quanto osservato: all’esterno invece nessun danno strutturale visibile. Seguirà ora ordinanza di chiusura da parte del primo cittadino Avecone. I tecnici si sposterranno ora su altri obiettivi: le scuole, l’ex casa municipale, il circolo anziani, la biblioteca comuale, la sede del corpo vigili urbani, le altre chiese, della Madonna delle Grazie, di San Michele di Totari, per fare poi verifiche alla abitazioni private.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu