VAIRANO PATENORA / CASERTA. Edilizia scolastica, finanziati altri 9 progetti per ulteriori 21milioni e mezzo.

Con questi ulteriori interventi di messa in sicurezza, adeguamento sismico e riqualificazione degli istituti superiori acceleriamo il programma di ammodernamento delle scuole superiori del territorio provinciale“.

21.500.976,31 euro è la quota ulteriore delle risorse economiche destinate a interventi di messa in sicurezza e di riqualificazione per gli istituti superiori di Terra di Lavoro. Sono altri nove, in particolare, i progetti finanziati di edilizia scolastica, e sono tutti destinati a interventi di adeguamento sismico, di messa in sicurezza e di riqualificazione dei seguenti istituti scolastici superiori:

ComuneIstituto ScolasticoDirigenteIntervento
AversaLiceo Scientifico “Fermi”Adriana MincioneProgetto di adeguamento sismico
AversaI.T.S. “C. Andreozzi”Maria GalloProgetto di adeguamento sismico
AversaI.S.I.S. “Volta”Simona SessaProgetto di  messa in sicurezza dell’edificio (impianti) e struttura multifunzionale
AversaI.T.E.T. “Gallo”Vincenza Di RonzaProgetto per palestra esterna
CasertaLiceo Statale “Manzoni”Adele VairoProgetto di miglioramento sismico e messa in sicurezza edificio (impianti)
CasertaLiceo Artistico Statale “San Leucio”Immacolata NespoliProgetto di adeguamento sismico e messa in sicurezza edificio ( impianti)
MaddaloniLiceo Statale “Don Gnocchi”Annamaria LettieriProgetto di adeguamento sismico e sopraelevazione
MondragoneLiceo Scientifico “Galilei”Antonietta PellegrinoProgetto per attrattività esterna e palestra esterna
Vairano PatenoraLiceo Scientifico “L. da Vinci”Antonietta SaponeProgetto per attrattività esterna e palestra esterna

Il Decreto del Ministro dell’Istruzione, professor Patrizio Bianchi assegna la somma complessiva di euro 1.125.000.000,00, in favore di Province, Città metropolitane ed Enti di decentramento regionale per interventi nell’ambito dell’edilizia scolastica, di messa in sicurezza, di riqualificazione energetica e di nuova costruzione per gli istituti di secondo grado. Il riparto delle risorse economiche è stato definito sulla base del numero degli studenti delle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado presenti in ciascuna Provincia e Città metropolitana e in virtù del numero degli edifici pubblici adibiti a uso scolastico, ivi presenti. “Con questi ulteriori interventi di messa in sicurezza, di adeguamento sismico e di riqualificazione degli istituti superiori di Terra di Lavoro – ha dichiarato il Presidente della Provincia, Giorgio Magliocca – acceleriamo ancora di più il programma di ammodernamento delle scuole superiori del territorio provinciale, a vantaggio dell’intera collettività, che in tal modo avrà istituti più efficienti e più sicuri. Custodire e migliorare quanto più possibile il patrimonio edilizio scolastico – ha concluso Magliocca – è un dovere, oltre che istituzionale, soprattutto sociale, perché significa assicurare le migliori condizioni didattiche ai nostri giovani, condizioni sempre più necessarie per prepararli educativamente e culturalmente ad affrontare il loro futuro”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu