Venafro / Capracotta. Sonika Poietika, l’evento: dal 27 luglio al 12 agosto.

Giardini Di Mirò e Paolo Benvegnù, gaLoni, Iacampo, Poeti Rock con Andrea Mirò, Scapestro e Matteo Passante, due speciali su Woodstock e Lucio Battisti: nei borghi molisani la sessione estiva di Poietika dedicata alla grande musica. Dal 27 luglio in Molise: Sonika Poietika!

REGIONE MOLISE e FONDAZIONE MOLISE CULTURA Ideazione Tèkne sono lieti di presentare: SONIKA POIETIKA: dal 27 luglio al 12 agosto 2019 Direzione artistica: Valentino Campo. Dalla parola che arde al suono che infiamma. Dal 27 luglio 2019 parte Sonika Poietika, la sessione estiva di Poietika, la rassegna conclusa a Campobasso lo scorso 16 aprile con il trionfo di Raul Zurita al Teatro Savoia. La quinta edizione di Poietika, che ha portato grande soddisfazione per l’affluenza e la curiosità della stampa nazionale, prosegue con la sua parte estiva, come l’anno scorso caratterizzata da appuntamenti musicali nei più suggestivi borghi molisani. La direzione artistica di Valentino Campo mette a segno un altro colpo, con un cartellone di respiro nazionale incentrato sui rapporti tra parola e musica, con un occhio di riguardo alla canzone d’autore, ai legami tra rock e poesia, a figure ed eventi storici per la musica italiana e internazionale. Se Poietika ha avuto una connotazione più cittadina, in luoghi prestigiosi come il Teatro Savoia e l’Auditorium GIL, Sonika Poietika si estende sul territorio molisano, tra siti storici, località antiche e magiche, piazzette o borghi più defilati. Il caso più emblematico è quello dell’Area Archeologica di Altilia, nel comune di Sepino, che ospiterà la data zero, attesissima dopo la magia dello scorso anno con Cristiano Godano e Emidio Clementi: sabato 27 luglio aprono Sonika Poietika i Giardini Di Mirò e Paolo Benvegnù. Una combinazione straordinaria, con una delle formazioni più amate e apprezzate del nuovo rock italiano e uno dei cantautori di punta degli ultimi vent’anni: rock strumentale, visionario e cinematico da una parte, dall’altra uno degli autori più raffinati e profondi della musica nostrana, entrambi protagonisti nello sviluppo del panorama indie-rock nazionale. Di origine molisana, benchè nato e cresciuto a Mestre, Marco Iacampo è tra i nomi più in vista della nuova canzone d’autore italiana, tra sapori esotici, intimismo e ricerca: sarà in concerto mercoledì 31 luglio a Roccavivara, in un luogo mistico come il Santuario di Santa Maria di Canneto. Giovedì 1 agosto al Palazzo San Francesco di Agnone un progetto speciale che unisce l’attenzione alla poesia di Poietika e l’esplosione di suoni di Sonika Poietika: Poeti Rock, il recital di Ezio Guaitamacchi con Cinaski, Brunella Boschetti Venturi e la partecipazione straordinaria di Andrea Mirò. Rock e poesia si incontrano, classici di Bob Dylan, Lou Reed, Leonard Cohen e Patti Smith rivisitati e narrati da uno splendido quartetto. Domenica 4 agosto alla Palazzina Liberty (Piazza Castello) di Venafro uno spettacolo speciale dedicato a Lucio Battisti: se ne occupano Donato Zoppo e gli Uomini Celesti. Si tratta dello storytelling-concert tratto dal libro di successo Il nostro caro Lucio (Hoepli) in cui lo scrittore e la rock band narrano gli anni ’70 del celebre musicista tra grandi classici e aneddoti su musica, politica, società e arte. Ancora canzone italiana, nuova, indipendente e impegnata, con Scapestro e Matteo Passante: i due cantautori – partenopeo il primo, pugliese il secondo, entrambi apprezzati dalla critica e artefici di un rinnovamento del songwriting nostrano – suoneranno a Frosolone in Largo Vittoria martedì 6 agosto. L’ultimo nome in cartellone per la canzone d’autore, una delle sue voci più autorevoli e amate dalle ultime generazioni, si presenterà sabato 10 agosto in Piazza Duomo a Termoli: parliamo di gaLoni, il cantautore laziale che viaggia tra storie quotidiane intrise di realismo e slanci poetici. Gran finale con un anniversario importante, quello del festival di Woodstock: a cinquant’anni da quella metà di agosto del 1969 in cui mezzo milione di ragazzi celebrarono con “peace, love and music” l’essenza di una generazione, al Giardino della flora Appenninica di Capracotta la scrittrice Paola Siragna presenta in anteprima nazionale il suo nuovo libro Woodstock e poi… (Mimesis), con la proiezione di video e l’esposizione di vinili d’epoca.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu