Verso le Amministrative 2016 / ALIFE. La figlia del compianto sindaco Fernando Iannelli, Lilia, smentisce Roberto Vitelli: “Fatta confusione, mio padre sindaco solo da giugno e l’evento si è avuto a Paestum e non a Pompei”. Dal palco il candidato della lista “Per Alife” aveva attaccato Cirioli su un debito pregresso del Comune.

alife lilia iannelli“Ci tenevo ad esprimere una mia opinione, nel momento in cui la persona citata non può farlo. Inoltre ci tengo a precisare che per quanto riguarda l’evento di Paestum è stato tutto liquidato”.

“Da figlia ho il dovere di fare un chiarimento su un punto discusso ieri sera durante il comizio (in Piazza Vescovado domenica sera, 29 maggio 2016 ore 21,00, il comizio di Vitelli appunto)… in quanto sono state affermate, in pubblico, cose non vere su mio padre (l’ex sindaco Fernando Iannelli, primo cittadino dal giugno 2009 al marzo 2010). Il candidato alla fascia tricolore per la lista numero 1 “Per Alife”, Roberto Vitelli, tentava di smentire l’antagonista Salvatore Cirioli della lista numero 2, “Uniti per Alife”, che solo la sera prima dallo stesso palco, nella stessa Piazza, aveva elencato uno per uno tutti i debiti lasciati dalle amministrazioni Vitelli e che si sono dovuti accollare i cittadini di Alife con la contrazione di mutui con la Cassa Depositi e Prestiti da rimborsare fino al maggio 2044. “Si faceva riferimento ad una fattura intestata a Pompei Resort in data 20/04/2009, per un importo pari a 2.900,00 euro – continua la figlia di Iannelli, Lilia. Sostenevano che questo debito fosse dovuto ad un pagamento non effettuato per l’evento “Borsa mediterranea del turismo archeologico” al quale mio padre decise di partecipare, affinché migliorasse il flusso turistico ad Alife. Ma probabilmente è stata fatta un pò di confusione – precisa la ragazza – per due semplici motivi: 1) la fattura risale al 20/04/2009 e papà non era ancora sindaco (le elezioni nel 2009 si sono svolte il 6 ed il 7 giugno); 2) L’evento “Borsa mediterranea del turismo archeologico” fu organizzato a Paestum (non Pompei) precisamente presso “Hotel Ariston di Paestum” dal 19 al 22 Novembre 2009. Ci tenevo ad esprimere una mia opinione – conclude la figlia dell’ex sindaco – nel momento in cui la persona citata non può farlo. Inoltre ci tengo a precisare che per quanto riguarda l’evento di Paestum è stato tutto liquidato”.

Stampa
Lascia un commento comment17 commenti
  1. giugno 02, 19:36 Anonimo

    Come vi permettete di nominare chi non è più tra noi lilia sono persone spregevoli a dir poco

    reply Reply this comment
  2. giugno 01, 10:57 Matese News

    MATESE NEWS SI E’ SEMPRE CONTRADDISTINTO PER ESSERE UN PORTALE DI INFORMAZIONE CORRETTO, EQUILIBRATO, IMPARZIALE. RICEVIAMO INVITI, DA PARTE DI CANDIDATI DI LISTE IN COMPETIZIONE PER CAMPAGNE ELETTORALI IN CORSO, A NON DARE SEGUITO A PUBBLICAZIONE DI COMMENTI OFFENSIVI. ALLE NOSTRE SCUSE ALLE PERSONE OFFESE PER AVER, SBADATAMENTE, PUBBLICATO QUESTI COMMENTI, UNIAMO IL NOSTRO INVITO AI TANTISSIMI LETTORI CHE QUOTIDIANAMENTE CI SEGUONO AD ESPRIMERE OPINIONI CHE NON LEDANO L’IMMAGINE DI ALCUNO: CI TROVEREMO, NOSTRO MALGRADO, COSTRETTI A NON PUBBLICARE QUESTE FRASI INGIURIOSE, ANCHE PERCHE’ TRATTASI DI PAROLE SCRITTE DA PERSONE CHE SI NASCONDONO DIETRO L’ANONIMATO.
    LA REDAZIONE.

    reply Reply this comment
  3. giugno 01, 09:58 Anonimo

    Un pò di rispetto!! Come direbbe Bonni “Sciacquatevi la bocca”

    reply Reply this comment
  4. maggio 31, 22:30 Anonimo

    A figura è merda l’et fatta vui continuando a citare Iannelli a comodità…la figlia si stesse zitta piuttosto perché scheletri nell’armadio li ha anche il suo adorato papà …quando era sindaco la lilia portava ancora il pannolone

    reply Reply this comment
    • maggio 31, 23:58 Anonimo

      Nel suo armadio non c’è nemmeno la polvere, in quello di Vitelli puoi trovarci un cimitero intero!

      reply Reply this comment
    • maggio 31, 23:58 Anonimo

      All’anonimo delle 22:30: lei ha messo le prove su tavolo dell’onestà di suo padre, visto che la banda lupin lo cita continuamente! Perché non glielo dici in faccia invece di nasconderti come anonimo? Diglielo perché così facendo il pannolone lo porti tu ! Forse anche tu mangi le banane

      reply Reply this comment
    • giugno 01, 00:03 Anonimo

      Credo che l’anonimo delle 22:30 fa parte del club delle banane, giustamente 300 kg sono difficili da consumare !

      reply Reply this comment
    • giugno 01, 20:20 Anonimo

      credo che Lilia va tenuta fuori da tutto questo . Lei è intervenuta solo quando è stato nominato il padre e non per attaccare ma pe chiarire

      reply Reply this comment
  5. maggio 31, 15:36 Anonimo

    Complimenti sapete solo criticare, purtroppo la gente vi conosce troppo bene e conscere il vostro odio x Roberto, ma solo perché non avete le sue capacità

    reply Reply this comment
  6. maggio 31, 15:04 Anonimo

    Brava Lilia, non sanno proprio cos’altro dire, inventano solo bugie, mi dispiace che una brava ragazza e professionista si sia immischiata in una accozzaglia di persone che vogliono fare della politica un proprio tornaconto.

    reply Reply this comment
  7. maggio 31, 11:36 Anonimo

    Voglio proprio vedere cosa dirai adesso VERGOGNA

    reply Reply this comment
  8. maggio 31, 10:57 Anonimo

    Roberto sei la vergogna della nostra città.

    reply Reply this comment
  9. maggio 31, 10:29 Anonimo

    Robé ma cu quale facc te presient ancora ncopp u palc

    reply Reply this comment
  10. maggio 31, 10:10 Anonimo

    Come si dice in questi casi ARRETIRATEVEEEE

    reply Reply this comment
  11. maggio 31, 09:10 Anonimo

    Degna figlia di tanto padre e madre. Brava Lilia

    reply Reply this comment
  12. maggio 31, 08:18 Anonimo

    Brava Lilia, non permettere a questi lazzaroni di infangare la memoria di tuo padre.

    reply Reply this comment
  13. maggio 31, 08:01 Anonimo

    ETE FAT NATA FIGURA E MERDA COMPLIMENTI BRAVA LILIA

    reply Reply this comment
mode_editLascia un commento

menu
menu