PIEDIMONTE MATESE. Incontro in Regione Campania per la questione Ambito: sul tavolo gli assegni di cura per le persone disabili.

Entro breve l’Ambito provvederà ad erogare le risorse destinate alle persone con disabilità beneficiari degli assegni di cura e di vita indipendente.

Incontro in Regione Campania con obiettivo la questione dell’ Ambito di cui è titolare il Comune di Piedimonte Matese. A rappresentare l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Luigi Di Lorenzo, la consigliera delegata Serena Mainolfi. In stallo vi era l’erogazione degli assegni di cura per le persone con disabilità e le risorse destinate ai beneficiari del progetto di vita indipendente. Il municipio matesino non riusciva a sbloccare questa situazione per una delicatissima questione finanziaria che è sfociata, poi, nella dichiarazione dissesto finanziario. Ma ora grazie ad una sinergia tra Regione, rappresentato dall’Assessore regionale al Lavoro Sonia Palmeri, proprio di Piedimonte Matese, il Direttore Generale delle Politiche Sociali Nadia Caragliano, il Comune matesino con la Mainolfi e le responsabili per legge numero 328, Lina Raviele e Francesca Palma, alla presenza della Fish Campania ed Umanità Nuova con Daniele Romano ed Angelo Vittorio D’Allestro , si è convenuto che entro breve l’Ambito provvederà ad erogare le risorse destinate alle persone con disabilità beneficiari degli assegni necessari per le cure. I fondi dell’Ambito sono risorse vincolate che il Comune non può trattenere, perché non rientrano nel bilancio dell’Ente comunale.

Stampa
Lascia un commento comment1 commento
  1. giugno 02, 12:46 Francesco B.

    È palese che ‘le chiavi’ del comune di Piedimonte Matese , siano state consegnate a persone sbagliate ma ‘lucrare’ anche sulla pelle di famiglie che loro ‘malgrado’ si ritrovano una persona disabile in casa, è da veri e propri ‘delinquenti’..! Le istituzioni dove SONO? Quando faranno chiarezza su chi ha le ‘chiavi’ del nostro comune? Quando si farà ‘pulizia’ di queste persone che stanno facendo diventare la nostra città un posto invivibile per tutti??? Vergogna!!!

    reply Reply this comment
mode_editLascia un commento

menu
menu