CAIAZZO. Qui tributi locali sospesi fino al 30 giugno, esenzione Tari per gli esercizi commerciali e consegna a domicilio mascherine: le decisione del C.O.C.

Inoltre, sospesi fino al 30 giugno prossimo la notifica degli avvisi di pagamento IMU e TARI: ne da conferma il primo cittadino Giaquinto.

“Nella mattinata si è riunito il Centro Operativo Comunale, istituito con Decreto Sindacale il 27/02/2020. Vi hanno preso parte, oltre ai Responsabili ing. Raffaele Marra, Cap. Francesco Perillo e Ten. Sergio De Luca, gli Amministratori Comunali: Teresa Fasulo, Antonio Ponsillo, Alfonso Mondrone e Giovanni Di Sorbo. Presente inoltre Andrea Mongillo, coordinatore dei volontari del nucleo Comunale di Protezione Civile. In qualità di Sindaco e Autorità Sanitaria Locale – conferma Stefano Giaquintoho dato conferma che ad ora non vi è alcun caso accertato di contagio da Coronavirus nel territorio di Caiazzo. Il COC inoltre indica: di adottare provvedimenti economici a favore dei cittadini, circa i tributi comunali (Tarsu, Tari,Cosap, Imposta sulla pubblicità, Canoni Idrici , Tiket mensa); si sospendere fino al 30/06/2020 la notifica degli avvisi di pagamento IMU e TARI; di valutare la possibilità di una esenzione della TARI per gli esercizi commerciali soggetti al periodo di chiusura per l’emergenza covid.19; di aderire alla proposta – disponibilità della Coldiretti ad effettuare con i mezzi agricoli interventi di disinfezione, con fornitura a carico del Comune del solo materiale igienizzante; Infine, si è prevista ( ci saranno consegnate tra qualche settimana ) la consegna a domicilio dei residenti delle mascherine, a mezzo dei Volontari P.C. e delle Associazioni presenti sul territorio che daranno la propria disponibilità. La prossima riunione sarà convocata dal Sindaco a data da destinarsi”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu