ALIFE. “Io e la mia famiglia mai avvezzi ad albergare in gruppi distinti dalla maggioranza: altri siedono su poltrone per placare la sete di potere”, la Di Muccio chiarisce.

A me sembra di ricordare che altre persone non sono state abbastanza coerenti come me. Un consigliere comunale è al servizio della cittadinanza e ribadisco di essere stata eletta nella mia maggioranza e di lavorare esclusivamente per il bene pubblico”.

“Io e la mia famiglia non siamo stati mai avvezzi ad albergare in gruppi distinti dalla propria maggioranza: infatti io sono stata eletta nella lista “Rinascita Alifana”. La nota che riceviamo, ed integralmente pubblichiamo, a firma della consigliera di maggioranza, Silvia Di Muccio, che intende replicare alle accuse mossegli dalla collega consigliera Alessandra Pasqualetti. Entrambe avevano costituito un autonomo gruppo consiliare denominato “Alife Libera”, distinto dalla maggioranza che fa capo a “Rinascita alifana”. Poi la scelta della ultima settimana della stessa capogruppo Pasqualetti di abbandonare il neo costituito gruppo ed entrare a far parte di quello de “L’Elefante – C’é un’altra Alife” del capogruppo Enzo Guadagno. “A me sembra di ricordare che altre persone non sono state abbastanza coerenti come me, ma in modo opportunistico siedono su altre poltrone in maggioranza formate solo allo scopo di placare la propria sete di potere. Un consigliere comunale è al servizio della cittadinanza e ribadisco di essere stata eletta nella mia maggioranza e di lavorare esclusivamente per il bene pubblico”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu