Caserta / Provincia. Paziente dichiarata morta ma era viva: ancora un caso di malasanità al Covid Hospital di Maddaloni.

Il reparto riceve una cartella clinica che non era della paziente intubata ma di una persona deceduta. Gli inservienti dapprima telefonano i parenti della donna per dare loro la triste notizia, poco dopo ricontattano gli stessi per informarli dell’errore.

Un’altra paziente data per morta ma, in realtà, era ancora viva: succede al Covid Hospital di Maddaloni, ma non è il primo caso che capita a questo centro, che già è balzato agli onori della cronaca per casi simili ed altri di malasanità durante il periodo di pandemia da covid. Difatti, un caso analogo è capitalo solo una settimana fa. L’utimo, in ordine di tempo, la notte appena trascorsa quando un medico della terapia intensiva, che doveva assistere una donna che si era aggravata e necessitava di essere intubata, ha ricevuto dal reparto una cartella clinica che non corrispondeva a quella della paziente, ma di una persona deceduta. Quindi, la stessa era data già per deceduta e gli inservienti hanno dato per telefono la triste notizia ai parenti della donna. Ma poco dopo i sanitari si sono accorti dell’errore e hanno ricontattato i familiari della paziente cui è stato informato loro che la parente era viva.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu