RIARDO. Iniziativa di confronto promossa dall’Associazione Alto Casertano con don Maurizio Patriciello.

La targa con l’attestazione: “testimonianza autentica di continua partecipazione civica attiva ed impegno sociale assunti quali missione di vita e promozione umana”.

Don Maurizio Patriciello, costretto a vivere sotto scorta per la sua testimonianza di impegno civile ha partecipato ad una importante iniziativa di confronto e dibattito presso la struttura ricettiva “il Casale di Riardo”, promossa dall’Associazione Alto Casertano, che a conclusione dei lavori ha conferito al sacerdote un pubblico riconoscimento consegnando una targa con la seguente attestazione “testimonianza autentica di continua partecipazione civica attiva ed impegno sociale assunti quali missione di vita e promozione umana”.

Ai lavori hanno preso parte il Presidente dell’Associazione Alto Casertano dott. Antonio De Pandis, che nella sua introduzione ha sottolineato l’importanza dell’evento volto a sensibilizzare le coscienze; il Sindaco di Riardo ha evidenziato la necessità di un intervento legislativo per rimodulare/aggiornare la legislazione vigente al fine di consentire rapidi accertamenti di responsabilità e certezza delle pene, in quanto, purtroppo, spesso le “amnistie striscianti” rappresentate dalle quotidiane prescrizioni dei reati, non solo vanificano i processi, ma alimentano l’impunità per chi delinque; il Sindaco di Caivano ha evidenziato l’aggressività del fenomeno delinquenziale nelle aree della cosiddetta “terra dei fuochi” ed auspicato una sinergia tra le Istituzioni per affermare una nuova cultura della legalità. Nell’intervento di ringraziamento per l’attestazione ricevuta don Maurizio ha voluto ricordare che il suo impegno è per invocare la “normalità” nei rapporti di convivenza per cui è necessario liberare le Comunità dai condizionamenti della criminalità. Illuminante la sua espressione: non ho paura del camorrista con berretto e lupara, ma di chi chiamato a svolgere pubbliche funzioni di rappresentanza delle Istituzioni e per garantire il rispetto delle leggi, assume comportamenti di favoreggiamento del fenomeno malavitoso.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu