PIEDIMONTE MATESE. “Piedimonte dica no all’autonomia differenziata che divide il paese”: la nota di “Progetto Piedimonte”.

Ci auguriamo che tutti i consiglieri comunali votino compattamente a favore della mozione, facendo prevalere la difesa degli interessi dei cittadini su ogni altra considerazione o appartenenza partitica”.

“Su proposta del nostro gruppo Progetto Piedimonte, oggi si discute in Consiglio comunale una mozione contro la legge Calderoli sull‘Autonomia differenziata – fa saper il gruppo consiliare “Progetto Piedimonte”.

“La mozione riprende il testo approvato all’unanimità dal Direttivo di Anci Campania e altri simili provvedimenti già adottati da altri Comuni, che bocciano, a loro volta, il Disegno di legge. La richiesta della mozione che sarà portata in consiglio comunale prevede il ritiro del Disegno di legge, trasmettendo poi la deliberazione al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio e ai Presidenti di Camera e Senato”.

“È necessario infatti riprendere la discussione pubblica su questa Autonomia differenziata che esautora il Parlamento delle sue prerogative, introduce differenze tra le Regioni che potranno minare in modo forse irreversibile l‘unita nazionale e acuisce in modo drammatico le differenze tra i cittadini del Nord e del Sud del Paese. Per questo, ci auguriamo che tutti i consiglieri comunali votino compattamente a favore della mozione, facendo prevalere la difesa degli interessi dei cittadini su ogni altra considerazione o appartenenza partitica”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu