PIEDIMONTE MATESE. La staffetta della Fiaccola della Pace all’IC Vitale: messaggindei Giovani Costruttori di Pace.

La staffetta della Fiaccola della Pace prosegue il suo percorso nelle scuole della Città di Piedimonte Matese. Messaggi di Pace contro tutte le guerre a raffica dei giovani “Costruttori di Pace” Venerdi 9 febbraio in coincidenza con l’anniversario d elle Foibe, la Fiaccola è stata accolta nell’area antistante la sede  centrale dell’Istituto Comprensivo “Giacomo Vitale”, portata e consegnata dalla Presidente del Movimento per la Pace Agnese Ginocchio all’alunno rappresentante della scuola delle classi prime della secondaria di 1° grado,  alla presenza della Dirigente scolastica Anna Maria Pascale, quindi, dopo la cerimonia di accensione e di consegna a cui sono seguite le intenzioni per la Pace in Ucraina a due anni dal conflitto,  tra Israele Palestina e la fine del massacro sulla Striscia di Gaza a quattro mesi dal conflitto , il Cessate il fuoco in tutti i paesi afflitti dalle guerre ed una dedica alla lotta degli agricoltori che stanno manifestando per la difesa del Made in Italy,  insieme agli alunni ci si è diretti verso l’auditorium dell’Istituto dove si è svolta la manifestazione.

A portare i saluti la Dirigente scolastica Anna Maria Pascale che ha ricordato l’importanza del percorso di Pace in una Scuola in un momento così critico in cui i venti di guerra minacciano l’equilibrio del pianeta, per cui il percorso di educazione alla Pace è fondamentale nella Scuola.

Quindi è stata data parola agli alunni guidati dai loro docenti nella preparazione, nella riflessione e nella presentazione dei loro lavori.  L’incontro si è sviluppato in tre momenti con il passaggio di consegna della Fiaccola, incontrando i gruppi delle prime, delle seconde e delle terze dell’Istituto.

Gli alunni hanno condiviso in modo sentito e partecipato le loro emozioni attraverso striscioni, cartelloni, poesie da loro composte, magliette con slogan inneggianti la pace, riflessioni personali o scaturite dalla lettura di libri in classe, lavori digitali e piccole installazioni artistiche, hanno ripercorso vari momenti della storia passata e contemporanea in cui la guerra ha avuto il sopravvento sulla pace: da Auschwitz al Giorno del Ricordo con il triste eccidio delle Foibe di cui proprio  in questa giornata si è celebrata la ricorrenza, dalla riflessione sul Bullismo e Cyberbullismo tra i giovani, alle guerre in Ucraina e, oggi, alle stragi in Palestina.

Dalle loro testimonianze è emerso un desiderio comune, che la storia, “Magistra vitae”, possa insegnare quanto la guerra sia atroce, sempre e ovunque, e quanto, invece, sia necessario partire dall’amore e dal rispetto di chi ci sta accanto se si vuole che la Pace ritorni a riscaldare il cuore e la terra di tutti gli uomini.  Gli alunni hanno declamato pensieri di Pace a raffica, frutto del percorso della Fiaccola ella Pace iniziato da anni a Piedimonte Matese e sviluppato in queste ultime settimane per l’accoglienza della Staffetta della Fiaccola.

Un vero e proprio teatro in cui i protagonisti sono stati loro, che rappresentano il futuro. Al termine il ringraziamento da parte della Presidente del Movimento per la Pace alla Dirigente scolastica , ai docenti Franco Rotondo, vice preside; alla prof.ssa Roberta di Lauro della Funzione Strumentale e a tutti i docenti presenti che hanno lavorato e accompagnato gli alunni in questo percorso di Pace.

Quindi la consegna dell’Attestato di ringraziamento di merito di Scuola aperta alla Pace e  la sottoscrizione della mozione “Cessate il fuoco” che verrà simbolicamente  inviata al governo.  ” I tempi sono difficili, ma non dobbiamo scoraggiarci di fronte alle notizie di una guerra che sta decimando vittime e bambini e all’aumento della violenza , anzi, più il male aumenta e più dobbiamo intensificare l’azione contrario, la scelta di Pace in questo momento è decisiva.

A voi il compito di progettare un futuro, a noi quello di impegnarci perché  ciò si realizzi e non potrà realizzarsi senza Pace La Scuola che educa alla Pace è vera, Grazie per avere aperto le porte della vostra Scuola alla Pace”. Ha concluso  Agnese Ginocchio. Il percorso della Fiaccola della Pace, continuerà con l’IC “G. Vitale” il prossimo 16 febbraioa Sepicciano dove la Fiaccola verrà accolta presso il plesso della scuola sito nella frazione piedimontese.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu