BAIA E LATINA. Raddoppio “Telesina”, territorio diviso in due con ponti bassi e stretti: un “Comitato civico” avvia contatti col commissario straordinario.

tanti i disaggi patiti negli anni da parte degli agricoltori di Baia e Latina: scopo del Comitato (responsabile Michele Santoro) è quello di sollecitare l’ANAS a…

Dopo diversi decenni, di annunci e parlare, sembra proprio che in questi giorni si parla e si opera seriamente del raddoppio dell’asse viario “Telesina” Caianello-Benevento.

Finalmente qualche settimana fa che abbiamo tutti appreso, da fanti giornalistiche, che il progetto è stato ultimato e che sono state avviate  le procedure di esproprio dei terreni confinanti con l’asse viario.

Il territorio del comune di Baia e Latina all’esecuzione dell’opere avvenuta diversi decennio orsono, risulta diviso in due con la realizzazione dei ponti di attraversamento bassi e stretti. In diverse occasione, negli anni passati, ricorda Michele Santoro ex Sindaco di Baia e Latina, abbiamo cercato di interloquire con l’ANAS per cercare di sanare l’annoso problema che nei fatti ha comportato e comporta notevoli disaggi e danni ai proprietari dei terreni posti al di sotto dell’asse viario. 

Nei giorni scorsi, precisamente in data 10 febbraio 2024, su iniziativa di Michele Santoro  è stato costituito il “COMITATO CIVICO PER LA TUTELA, SVILUPPO E VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO COMUNALE E DEI BENI COMUNALI” di cui fanno parte oltre a Michele Santoro – Responsabile, anche i Sigg. Vincenzo Friello, Massimo Leardi, Vitaliano Schettini, Fortunato Diana, Mario Faraone, Giuseppe Esposito e De Simone Francesco.

Nella realizzazione dell’opera, con la realizzazione dei ponti di attraversamento del  territorio bassi e stretti che non consentono il libero attraversamento dei mezzi agricoli e quindi il libero utilizzo dei terreni da parte dei proprietari terrieri,  non fu tenuto conto che il progresso tecnologico avrebbe portato all’utilizzo sempre maggiore di mezzi agricoli tecnologicamente e tecnicamente più all’avanguardia e di maggiore ingombro.

Nella sostanza il territorio di Baia e Latina risulta, oggi dopo tantissimi anni, praticamente diviso in due parti. Il Comitato Civico, dichiara Michele Santoro, si prefigge lo scopo di sollecitare l’ANAS Compartimento per la Campania affinchè in sede di progettazione e realizzazione del raddoppio della sede della strada statale 372 denominata “TELESINA” si tenesse in debita considerazione dell’esistenza di ponti di attraversamento bassi e stretti che non consentono un normale transito dei moderni messi agricoli.

Il Comitato, nei giorni scorsi ha già avviato contatti con il Commissario straordinario per la realizzazione dell’opera con Sede in Roma e il Responsabile Unico del Procedimento (RUP) Ing. Pompeo Vallario, il quale si è dimostrato molto sensibile ed interessato alla problematica evidenziata dal Comitato Civico, tanto che in data 3 aprile 2024 ha predisposto un incontro-sopraluogo unitamente al Responsabile del Comitato e un gruppo di suoi collaboratori coordinati dall’Ing. Fabio Cesario.

In sede di sopraluogo, Michele Santoro ha consegnato un nutrito servizio fotografico dei ponti esistenti che dimostrano in modo inconfutabile i disaggi patiti negli anni da parte degli agricoltori di Baia e Latina. L’Ing. Cesario, nel ringraziare il Comitato Civico per la disponibilità, ha preso  atto di quanto evidenziato e si è dichiarato molto disponibile a valutare azioni tecniche che potessero finalmente risolvere l’increscioso problema fissando un nuovo incontro a breve per approfondire e possibilmente condividere le soluzioni prospettate nell’interesse dell’intera popolazione.

                                                                   

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu