Caserta / Provincia. Pusher distratto non si accorge della presenza dei carabinieri che lo arrestano in flagranza di reato.

Dovrà rispondere del reato di spaccio di sostanza stupefacente il 44enne di Casagiove che, nella serata di ieri 9 giugno, in via Isonzo, a Caserta, è stato arrestato dai carabinieri della Sezione Radiomobile della locale Compagnia perché sorpreso a cedere sostanza stupefacente del tipo cocaina a un 48enne del posto.

Ad attirare l’attenzione dei militari dell’Arma, in transito in quella via, è stato il passaggio di mano di una banconota da 50€ avvenuto proprio tra l’arrestato, seduto in una Mercedes classe A e un 48enne, a piedi, all’esterno del veicolo.

Quando i due si sono accorti della presenza dei carabinieri, in quel momento in transito in quella via, era troppo tardi per provare a nascondere sia la banconota che lo stupefacente.

Fermati e perquisiti, il conducente della Mercedes, con precedenti specifici, è stato trovato in possesso della somma di 380€ in contanti e di una bustina in cellophane contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina, che custodiva nella tasca dei pantaloni.  In strada poi, davanti alla portiera della Mercedes, i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato altre due bustine in cellophane, contenenti sempre cocaina, verosimilmente lasciate cadere a terra dal pusher o dall’acquirente all’arrivo dei carabinieri.

La successiva perquisizione domiciliare effettuata presso l’abitazione dell’arrestato ha consentito di rinvenire e sequestrare ulteriori due dosi, una di cocaina e l’altra di hashish oltre a un bilancino di precisione, bustine per il confezionamento e la somma contante di 2.170,00 €.

L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, mentre, l’acquirente, è stato segnalato alla Prefettura di Caserta.  

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu