PIEDIMONTE MATESE. La Giornata Europea del Patrimonio: la riscoperta del periodo storico legato alla Filanda fondata nel 1812.

Le visite guidate inizieranno da Largo San Domenico in cinque appuntamenti giornalieri: alle 10:00, 12:00, 16:00, 18:00 e 20:00, lungo il percorso della filanda: quindi da via Cila, Villa Berner,  l’Acquedotto del Maretto, Piazza Cappello, la Villa Comunale, il Cimiero degli Svizzeri ed infine Via San Marco.

La Giornata Europea del Patrimonio, domenica 23 settembre, evento grazie alla collaborazione tra la Soprintendenza Beni archeologici delle province di Caserta e Benevento e la locale Associazione culturale Byblos: un appuntamento dedicato al paesaggio, al patrimonio d’arte, con un periodo storico importante per la cittadina di Piedimonte Matese, quello della Filanda fondata nel 1812 dallo svizzero Gian Giacomo Egg e divenuta forse la manifatturiera più importante del Regno delle Due Sicilie. Grazie anche al patrocinio della Città di Piedimonte Matese, si potranno approfondire storie, luoghi comuni che racconteranno le vicende degli Svizzeri e alla Filanda che Egg impiantò nel dismesso Convento dei Carmelitani, su concessione di Gioacchino Murat. Oggi tale realtà non esiste più ed anche il convento dei Carmelitani fu distrutto dopo la seconda guerra mondiale, ma resta impressa nella memoria di uomini dell’epoca e la volontà di riscoprire tracce ancora presenti nel matesino legate al quel periodo. Fra i luoghi che ancora oggi riconducono agli anni di Egg ci sono la Villa Berner, in via Cila, un edificio di via de Cesare dove vennero ospitate le maestranze impiegate nell’opificio, ed anche un piccolo cimitero detto “degli Svizzeri”, in via San Marco, dove nel 1843 fu sepolto lo stesso Egg.  Fu soprattutto l’incredibile ricchezza d’acqua della città di Piedimonte, unita alla disponibilità del vecchio convento dei Carmelitani, a suggerire a Gian Giacomo Egg di avviare proprio ai piedi del Matese una nuova avventura economica.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu