ALIFE. Richiesta di atti contabili mancanti: le opposizioni congiunte scrivono a Prefetto, Ministero dell’Interno e Corte dei Conti.

“… la seduta di Consiglio comunale già fissata per il 07/06/2019, non sembra, a parere dei sottoscritti, valida a causa del mancato rispetto del termine di venti giorni previsto dall’art. 227 del TUEL”

Atti dovuti secondo le minoranze consiliari, i consiglieri Alessandra Pasqualetti, Gianfranco Di Caprio, Salvatore Cirioli, Vincenzo Guadagno e Gabriella Macchiarelli. La loro missiva è stata indirizzata congiuntamente al Sindaco di Alife, al Prefetto della Provincia di Caserta, al Ministero degli Interni, alla Corte dei Conti ed all’Organismo Straordinario di Liquidazione sempre del Comune di Alife. Gli atti sono relativi alla rendicontazione e programmazione per le annualità 2017, 2018 e 2019. Secondo i suddetti consiglieri, gli atti forniti sarebbero “carenti di molti documenti e/o allegati obbligatori che, peraltro, dovrebbero essere messi a disposizione dei consiglieri comunali venti giorni prima del Consiglio comunale e la messa a disposizione di tali documenti deve essere completa ed esaustiva. Si comunica, altresì, che la seduta di Consiglio comunale già fissata per il 07/06/2019, non sembra, a parere dei sottoscritti, valida a causa del mancato rispetto del termine di venti giorni previsto dall’art. 227 del TUEL, che inizierà a decorrere dalla notifica di messa a disposizione degli atti richiesti in data odierna è che obbligatoriamente vanno messi a disposizione dei consiglieri comunali nel termine sopra citato”.

ALIFE Comune – Richiesta atti contabili mancanti

(CLICCA SUL LINK SOPRA, QUINDI CLICCA SULLA PAGINA CHE SI APRE)

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu