ALIFE. Riscossione Tares: il Tar boccia il ricorso proposto da Pubblialifana contro il Comune di Alife.

Alife, IL Municipio 002

Il ricorso è stato proposto contro il Comune di Alife e la società Alphasort S.r.l. e Brema S.r.l. Pubblialifana chiedeva l’ottemperanza al giudicato formatosi sulla sentenza del T.A.R. Campania – Napoli, Sezione I, n. 1543 del 20 marzo 2013.

Riscossione Tares e Imu, i giudici del Tar Campania hanno bocciato il ricorso proposto dalla società Pubblialifana di Piedimonte Matese. Il ricorso è stato proposto contro il Comune di Alife e la società Alphasort S.r.l. e Brema S.r.l. Pubblialifana chiedeva l’ottemperanza al giudicato formatosi sulla sentenza del T.A.R. Campania – Napoli, Sezione I, n. 1543 del 20 marzo 2013. La sentenza con la quale il Tar in parziale accoglimento del ricorso proposto dalla Pubblialifana S.r.l., venne annullata la nota del Comune di Alife del luglio 2012 con la quale era stata rigettata la sua istanza con la quale si chiedeva di rinegoziare la gestione dei tributi comunali IMU e Tars. Con successiva sentenza in accoglimento del ricorso è stato ordinato al Comune di Alife di eseguire la suddetta sentenza provvedendo a pronunciarsi motivatamente sulla proposta di rinegoziazione formulata dalla Pubblialifana, ed è stato contestualmente nominato, per il caso di persistente inottemperanza dell’amministrazione alla scadenza del termine assegnatole, un commissario ad acta nella persona del Prefetto di Caserta. Mentre era pendente il citato ricorso in ottemperanza, il Comune di Alife ha nel frattempo individuato le scadenze ed il numero delle rate di versamento della TARES, demandando al responsabile dei servizi finanziari gli adempimenti connessi, compreso l’affidamento delle attività di assistenza a società specializzate (vedi la Alphasoft),per le attività informative e di bollettazione finalizzate alla riscossione. Ancora, con regolamento approvato in Consiglio Comunale, la stessa amministrazione comunale di Alife aveva già fermamente deciso di procedere alla gestione in house del servizio IMU. L’amministrazione comunale, con determinazione del responsabile dell’area finanziaria del settembre 2013, ha disposto, in dichiarato ossequio alla delibera consiliare n. 15/2013, di acquisire dalla Alphasoft S.r.l. (società con sede in San Salvatore Telesino) un applicativo software necessario per l’espletamento delle attività di bollettazione, postalizzazione e rendicontazione della TARES a partire dall’anno 2013. Il provvedimento richiamava in motivazione l’avvenuta valutazione della proposta di rinegoziazione della Pubblialifana, come da ultimo rimodulata in data 20 agosto 2013. Per queste ragioni il tar ha deciso di respingere il ricorso proposto dalla Pubblialifana.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu