Alto Casertano e area matesina. I Comuni riceveranno finanziamenti dalla Regione Campania per adeguare, riqualificare o potenziare le strutture.

lavori

Accellelare la spesa pubblica, questo l’obiettivo pubblico, immettendo nuove risorse sul territorio, e destinata ad investimenti in vari settori del comparto pubblico, dall’efficienza e la sicurezza nelle scuole al sostegno al tessuto produttivo. Precedenza agli interventi più necessari inseriti nella delibera di “Accellerazione” approvata dalla Regione.

Diversi sono i comuni dell’area matesina e dell’alto Casertano che hanno presentato alcuni progetti ritenuti attuabili secondo la delibera di Accelerazione della spesa emanata dall’ente regionale. Da quanto stabilito, si procederà dando la precedenza agli interventi più necessari per i quali sono previsti i finanziamenti stabiliti dalla delibera di cui sopra. Alcuni tra i progetti considerati opportuni si ricordano: Gallo Matese (interventi sulla rete fognaria e depuratori);   Fontegreca (adeguamento complesso scolastico in Via Restaurazione); Castello Matese (Ciclo integrato acque: prog. Risparmio idrico e risanamento ambientale delle acque reflue dell’incisione orografica con ristrutturazione e completamento rete idrica fognaria e depurazione); Alvignano (riqualificazione centro urbano); Dragoni (riqualificazione centro storico di S.Giorgio); Formicola (lavori di sistemazione idraulico-forestale del Monte Pettine atti a scongiurare i continui fenomeni alluvionali che compromettono il versante interessato e il sottostante centro urbano); Gioia Sannitica (riqualificazione aree e spazi attrezzati nel centro urbano); Piedimonte Matese (lavori di realizzazione reti e collettori fognari); Piana di Monte Verna, Pietravairano (Santuario del Monte S.Nicola – scavo, restauro, recupero e rifunzionalizzazione con messa in sicurezza del Santuario: tempio, teatro – 2° lotto funzionale); Pontelatone (Costruzione di un impianto di fitodepurazione a servizio di Pontelatone centro – lotto funzionale di completamento); Prata Sannita, Raviscanina (risanamento ambientale mediante l’adeguamento, l’ammodernamento e il completamento della rete fognaria comunale e dell’impianto di depurazione); Rocca d’Evandro (lavori di completamento, adeguamento e potenziamento della rete fognaria comunale con impianto di depurazione in località Mortola); Roccamonfina (impianto di depurazione); San Potito Sannitico (riqualificazione e valorizzazione ai fini turistici del centro storico e dei siti di pregio del centro abitato); S.Angelo d’Alife (lavori di captazione sorgenti ed annessa rete idrica – 1° lotto – rete idrica rurale); Teano (Completamento e razionalizzazione del sistema fognario nel territorio comunale – stralcio – 1° lotto – rete idrica rurale); Valle Agricola (miglioramento rete fognaria).

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu