ALVIGNANO. Presenza di cinghiali selvatici allo stato brado: ecco l’iniziativa dell’amministrazione comunale Marcucci.

“Possono divenire vettori potenziali di specifiche malattie infettive, in quanto la loro proliferazione non è controllata ed è sempre più frequente il loro avvicinamento ai luoghi abitati e alle attività economiche e agricole”.

A tutela della salute e della incolumità pubblica la Giunta esecutiva del Comune di Alvignano, guidata dal sindaco Angelo Marcucci, con proprio atto deliberativo ha richiesto specifico intervento da parte degli organi competenti per far fronte alla presenza di cinghiali selvatici allo stato brado. “Pervengono con sempre maggiore frequenza segnalazioni di avvistamenti di cinghiali allo stato brado ed in branchi – si legge nella Delibera di Giunta (la numero 78 del 21/07/2020) non solo nelle aree rurali ma anche nelle vie periferiche adiacenti il cento abitato; che, oltre ad avvistamenti, sono pervenute segnalazioni di numerosi danni prodotti dagli stessi sia a cose che a fondi agricoli; che la presenza di detti animali, in particolare nelle ore serali, può diventare fonte di pericolo anche per la circolazione stradale; che il loro avvistamento genera panico nella cittadinanza a causa della mole e della aggressività di detti animali, che peraltro possono divenire vettori potenziali di specifiche malattie infettive, in quanto la loro proliferazione non è controllata ed è sempre più frequente il loro avvicinamento ai luoghi abitati e alle attività economiche e agricole”. Da qui la richiesta alla Regione Campania di “un tempestivo intervento per la gestione della fauna selvatica presente nel territorio del Comune di Alvignano, con particolare riferimento ai cinghiali indicati per motivi sanitari e di pubblica incolumità, oltre che per la tutela del suolo e per una migliore gestione del patrimonio zootecnico, demandando alla medesima le operazioni di cattura o di eventuale ababttimento”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu