ALVIGNANO. Aggredito in strada con una mazza di legno l’ex Presidente del Consiglio comunale, Gianni Maiorisi: solo alcuni punti di sutura e tanto spavento per il locale professionista.

alvignano-maiorisi“Mi hanno fatto salire i gradini antistanti il mio studio e poi, senza proferir parola, hanno tirato fuori una mazza, probabilmente di legno, aggredendomi”.

di Vincenzo Corniello – Il Mattino

L’ex presidente del consiglio comunale di Alvignano, Gianni Maiorisi, ieri mattina, è stato vittima di un’aggressione. Il professionista, intorno alle 8, come tutte le mattine, si stava recando nel suo studio, situato di fronte alla propria abitazione. E proprio lungo la strada più importante di Alvignano, è stato avvicinato da due sconosciuti. «Mi hanno – racconta Maiorisi – fatto salire i gradini antistanti il mio studio e poi, senza proferir parola, hanno tirato fuori una mazza, probabilmente di legno, aggredendomi». Subito sono accorse alcune persone. «Ma io già ero riuscito a divincolarmi – aggiunge – poi ho saputo da alcuni testimoni che i miei aggressori erano scappati via con una Ford fiesta». Sul posto è arrivata un’ambulanza del 118 di stanza a Piedimonte Matese, che ha condotto il professionista presso il nosocomio matesino, dove è stato sottoposto a una Tac. L’avvocato Maiorisi se l’è cavata con alcuni punti di sutura e tanto spavento. Ma non ricorda i volti degli aggressori anche se è sicuro che non sono persone locali o della zona. «Non ho mai ricevuto minacce né per la mia professione, né nel periodo in cui ho ricoperto cariche istituzionali presso il Comune di Alvignano». Maiorisi è stato assessore ai lavori pubblici dal 2007 al 2012 e presidente del Consiglio comunale nell’ultimo quinquennio. Fino al 18 febbraio scorso, quando sono risultare irrevocabili le dimissioni del sindaco, Angelo Di Costanzo, coinvolto nell’inchiesta «Assopigliatutto» assieme all’assessore comunale Simone Luigi Giannetti. Intanto, ad Alvignano tutti si interrogano sull’episodio. A cominciare da Maria Del Santo che ha retto le sorti del municipio come sindaco facente funzioni negli ultimi mesi. «Non mi sarei mai aspettata un episodio del genere nella nostra cittadina, nota per essere particolarmente tranquilla, e nei confronti dell’amico Maiorisi – dice Del Santo – unanimemente conosciuto come persona proba. Interviene anche presidente della Provincia di Caserta, Silvio Lavornia.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu