Baia Domizia. “Stai guardando troppo”: per uno sguardo di troppo volano calci, pugni e coltellate tra due gruppi di ragazzi nella locale movida.

Ci hanno aggrediti all’improvviso – la versione data dai ragazzi ai poliziotti, immediatamente intervenuti sul posto. “Stai guardando troppo”, sarebbe stata la frase di un gruppo pronunciata all’indirizzo dell’altro.

Cinque ragazzi accoltellati, altri contusi, è il bilancio della maxi rissa scoppiata nella movida locale. Alla fine i ragazzi coinvolti, tutti di età compresa tra i 18 ed i 22 anni, sono indagati per rissa aggravata, e farebbero parte di due gruppi diversi, provenienti da Marcianise e da Casal di Principe. La violenta lite è scoppiata in via dei Pini a Baia Domizia, località balneare del Comune di Cellole, e sarebbe esplosa per un banale sguardo di troppo, lanciato all’indirizzo di una ragazza di uno dei gruppi di adolescenti coinvolti. Ma non solo calci e pugni, che si sarebebro dati di santa ragione, ma anche coltellate, sfoderate da due distinti coltelli a serramanico tirati fuori da qualcuno di loro. “Ci hanno aggrediti all’improvviso – la versione data dai ragazzi ai poliziotti, immediatamente intervenuti sul posto. “Stai guardando troppo”, sarebbe stata la frase di un gruppo pronunciata all’indirizzo dell’altro. Sul caso sta indagando la polizia del commissariato di Sessa Aurunca.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu