CAIAZZO. Festa della Repubblica del 2 giugno: intitolare alcuni vicoli del Centro Storico alle donne caiatine, Partigiane Combattenti.

“Per un giorno ricorderemo queste nostre concittadine che non ebbero la possibilità di votare ma che, con il loro tributo di sangue, permisero a tutte le altre di scegliere”.

“In occasione del 75mo anniversario della nascita della Repubblica Italiana, decretata dal referendum del 2 giugno 1946, l’Associazione Storica del Caiatino, in collaborazione con l’Associazione di Toponomastica Femminile, con limpido del Presidente del Consiglio Ida Sorbo ha proposto al Comune di Caiazzo – ricorda il sindaco Stefano Giaquinto – di intitolare, per la sola giornata del 2 giugno, alcuni vicoli del Centro Storico, alle donne caiatine che, in veste e situazioni diverse, hanno pagato con la loro vita la lotta per la liberazione. Dalle ricerche effettuate nei siti dedicati alla Resistenza è stato possibile individuare i nomi di due caiatine riconosciute come Partigiane Combattenti. Per un giorno ricorderemo dunque queste nostre concittadine che non ebbero la possibilità di votare ma che, con il loro tributo di sangue, permisero a tutte le altre di scegliere! Accanto alle partigiane combattenti, ricirderemo tutte le donne e le bambine trucidate dalla furia nazifascista, tra il settembre e l’ottobre del 1943 e le 15 morte sotto il fuoco amico delle bombe del 27 gennaio 1944. Ad ognuna di queste 33 donne va la nostra riconoscenza per averci consegnato una nazione libera. Al loro sacrificio va il nostro impegno affinché questa libertà venga costantemente rispettata e conservata – conclude la nota del primo cittadino di Caiazzo.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu